A Cibeno una nuova palestra per la città

0
206

Inaugura sabato 5 dicembre alle 10.45 la palestra della scuola secondaria di primo grado Margherita Hack di via Canalvecchio a Carpi. Al taglio del nastro, a cui seguirà una visita guidata all’impianto alle  11, oltre al sindaco Alberto Bellelli e alle autorità scolastiche, sportive e religiose, sarà presente anche il direttore generale della DHL Volley Modena Andrea Sartoretti. Non mancheranno i rappresentanti di Universal Sport Team Carpi ASD (pallavolo), Aikido club ASD e APD Nazareno (basket), le società che utilizzeranno l’impianto. Il programma della mattinata prevede anche che gli alunni della Hack accompagnino con diversi brani musicali i vari momenti dell’inaugurazione e che le società che utilizzeranno la palestra presentino brevemente le proprie attività, prima della chiusura dell’iniziativa fissata alle  12.40 circa.
La palestra, realizzata dalla Cmb su progetto del Gruppo Ingegneri Riuniti, è all’avanguardia. L’edificio ha una superficie totale di 2.100 metri quadrati, 1.300 di palestra (con relativa tribuna) e 800 di servizi: la struttura ha un accesso diverso da quello della scuola, in modo da poter essere destinata alle attività pomeridiane delle società sportive (la mattina è utilizzata infatti dalle classi della Hack). La palestra può poi essere divisa in due per permettere attività sportive in contemporanea, ed è dotata di un campo da pallavolo (valido per le partite di serie A2 maschile) e di un campo da basket (valido per le partite di serie C). I lavori sono stati conclusi in 20 mesi, per un costo di 2,3 milioni di euro.
La scuola secondaria di primo grado Margherita Hack, inaugurata a settembre del 2014 e realizzata dall’Unione delle Terre d’Argine, conta invece 18 classi e circa 400 studenti, ed è anch’essa un istituto all’avanguardia sotto molti punti di vista: si estende su un’area di 14.000 metri quadrati ed è costata oltre 8 milioni di euro, due dei quali arrivati dalla Fondazione CR Carpi e 5,9 grazie all’emissione di Bocu dell’Unione (si tratta di un prestito obbligazionario a tasso variabile, validità 20 anni, garantito dalla Biis-Banca Investimenti, infrastrutture e sviluppo). La scuola ha 18 aule divise su due piani, è dotata di 5 laboratori e di un auditorium per 4130 metri quadrati totali di superficie coperta, più un’area verde esterna.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here