Happy coding!

0
127

Ha portato grandi soddisfazioni tra i banchi dell’Itis Leonardo da Vinci la Settimana europea della programmazione, Europe Code Week, giunta quest’anno alla terza edizione.
Un’opportunità preziosa per offrire a giovani e giovanissimi la possibilità di iniziare a programmare! Non semplici seminari, bensì vere e proprie esperienze di programmazione, che hanno consentito anche ai più piccoli di divertirsi in modo costruttivo vedendo le proprie idee prendere forma. L’istituto superiore carpigiano, aderente alla bella iniziativa europea, ha deciso di aprire i propri laboratori di informatica alle ragazze e ai ragazzi delle scuole medie inferiori. Tutor d’eccezione: gli studenti del Vinci che hanno aiutato i partecipanti a elaborare animazioni e giochi con Scratch (un linguaggio di programmazione che rende semplice e divertente creare storie interattive, giochi e  animazioni e permette di condividere e remixare i propri progetti nel web). Positivi ed entusiasti i commenti dei ragazzi: “è stata un’esperienza davvero molto utile per comprendere cosa significhi dover spiegare, ovvero quanto sia necessario cercare di essere chiari, utilizzando un linguaggio adatto a chi si ha di fronte”, ha detto Stefano Dottore. Alle sue parole si aggiungono quelle di Fabio Bagni: “le ragazze, per certi versi, sono sembrate più interessate e veloci nella comprensione di quanto proposto, ma anche più chiacchierine”. L’iniziativa del Vinci è stata gradita non solo dai giovani protagonisti nativi digitali, ma anche da genitori e docenti, consapevoli di quanto la programmazione, ovvero il linguaggio delle cose, possa essere stimolante e costituire un ottimo strumento per crescere e sviluppare un pensiero analitico e creativo. Gli oggetti che chiamiamo smart, infatti, contengono un microprocessore che aspetta solo di essere programmato. Programmare è il modo più semplice per realizzare le proprie idee e il pensiero computazionale stimola la creatività aiutandoci ad affrontare e risolvere quotidianamente problemi di ogni tipo.
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here