E piscina sia!

0
196

A battezzare le acque ancora inviolate della nuova Piscina Comunale di Carpi il campione del mondo nei 1.500 metri stile libero Gregorio Paltrinieri e il primo cittadino Alberto Bellelli: una gara giocosa e divertita la loro, che, ovviamente, non ha lasciato scampo al… sindaco!
Prima di cimentarsi nell’impresa natatoria però, a Bellelli è spettato il compito di fare gli onori di casa in occasione dell’inaugurazione dell’impianto alla presenza della folla delle grandi occasioni. Grandi e piccini, infatti, hanno risposto presente all’invito dell’Amministrazione e sono accorsi numerosi per assistere all’attesissimo taglio del nastro e ammirare, finalmente, l’interno della struttura (realizzata in 18 mesi dal raggruppamento temporaneo di imprese costituito da Cmb e dalla società di servizi Coopernuoto di Correggio, la quale detiene il 25% delle quote di Aquanova srl che si è aggiudicata l’appalto dell’impianto e lo gestirà per i prossimi 30 anni) costata oltre 9 milioni di euro. “Questa piscina – ha sottolineato il sindaco – rappresenta qualcosa di unico e straordinario. Frutto di un percorso faticoso, di sinergia tra pubblico e soggetti privati.  Dubito di riuscire a trasmettervi tutta la mia emozione. Il mio augurio è che questa, diventi la piscina di tutti voi. Che riusciate a sentirla vostra. Già oltre 2mila ragazzi vi si sono iscritti: chissà se tra loro vi sarà un altro Gregorio… Finalmente Carpi ha la piscina che si merita e tutto questo è stato possibile grazie agli sforzi di chi mi ha preceduto. Oggi siamo riusciti a costruire un sogno, l’obbligo ora è quello di vivere e amare questi spazi”. Una piscina da Serie A, l’ha invece definita  il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini: “dopo la promozione del Carpi e la medaglia d’oro di Paltrinieri, ora arriva anche un impianto natatorio degno della massima serie: uno straordinario contributo non solo alla pratica del nuoto agonistico, ma anche alla pratica natatoria di base.  Come Regione, infatti, stiamo lavorando a una nuova legge sullo sport, che dedicherà particolare attenzione all’impiantistica, così come alla diretta correlazione tra sani stili di vita e salute, perché il nostro obiettivo primario è quello di poter continuare a vantare, nella nostra terra, una qualità della vita da Serie A. Quel che più mi ha colpito nel conoscere Greg, campione capace di conquistare la vetta del mondo, è stato il suo sorriso onnipresente. Ecco io credo che quel sorriso racconti, nonostante l’impegno, il coraggio e i sacrifici, un desiderio di divertimento che prescinde dalla vittoria e dal risultato.
Ed è proprio quello, lo spirito che più di ogni altro deve caratterizzare chi si avvicina alla pratica sportiva”. E se di campioni come Greg “non ne nascono certo tutti i giorni – ha ammesso il presidente del comitato regionale della Federazione Italiana Nuoto, Pietro Speziali – non bisogna mai dimenticare, né sottovalutare, l’importanza dello sport nella formazione e nella crescita dei ragazzi”.
Ed è sui ragazzi che Coopernuoto continuerà a puntare, “come ha fatto da 25 anni a questa parte”, ha proseguito il presidente della società correggese, Gianluca Gualdi, il quale ha ringraziato Cmb e il suo presidente Carlo Zini, così come il Comune di Carpi, per “la fiducia accordata”. Sollecitato da Pierluigi Senatore di Radio Bruno, il campione di casa, Greg, dopo infiniti sorrisi e altrettanti abbracci e strette di mano, ha infine, ricordato i suoi prossimi impegni: “dai campionati europei in vasca corta alle Olimpiadi di Rio del 2016”, dopo le quali, il sindaco pare abbia già prenotato Piazza Martiri…
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here