Cavezzo: il nuovo tempio della pallamano

0
184

Manterrà il nome per ricordare a tutti le proprie radici carpigiane ma, purtroppo – per noi ovviamente – Terraquilia Handball Carpi migrerà verso altri lidi. A credere e a scommettere su questa prestigiosa società sportiva è Cavezzo. Il paese, letteralmente piegato dalla violenza del sisma, accoglierà a partire dalla fine del mese di settembre, la prima squadra militante nella massima serie, ospitando il prossimo campionato nel nuovo Palazzetto dello Sport. Cavezzo diverrà così il nuovo tempio della pallamano: un’occasione da cogliere al volo per la Handball Carpi che, finalmente, avrà il lustro e la visibilità che merita. Già numerose le imprese del settore farmaceutico, biomedicale e agroalimentare che hanno manifestato il proprio interesse e hanno preso contatti con la società carpigiana per unire le forze e rilanciare l’economia e l’immagine di un territorio martoriato dal terremoto ma non spezzato. Dopo un paio di incontri tra la dirigenza della società e il Comune di Carpi, l’accordo trovato appare come un mesto tentativo di contenere i danni: la Corte dei Pio perde la prima squadra, poiché priva di strutture idonee per la serie ammiraglia, ma continuerà a ospitare il settore giovanile, dai 12 ai 18 anni, e la seconda squadra che gioca nel campionato Serie B. La palestra del Vallauri, con una deroga, avrebbe potuto continuare a essere la cornice delle partite casalinghe ma, con l’aumento di popolarità di questa disciplina sportiva, il crescente numero di supporter e l’incalcolabile danno di immagine subito da Terraquilia durante questa stagione sportiva (ndr le mancate dirette televisive a causa dell’inidoneità e della mancanza di spazio della palestra) urgeva un repentino cambio di rotta. Dal momento che la nuova palestra della Scuola media di Cibeno non è a norma (bastava un metro in più come denunciammo già durante la costruzione dell’edificio), Terraquilia Handball Carpi non ha altra scelta che andarsene. Il sindaco Alberto Bellelli è riuscito a strappare alla dirigenza la promessa di mantenere i colori di casa sulla maglia: Terraquilia giocherà ancora in biancorosso, perlomeno fino a quando Cavezzo non esigerà un – quantomeno comprensibile – cambio di marcia e di colori.
La notizia della partenza della prima squadra di Terraquilia verso il nuovo palazzetto (il quale potrà contare su ben dieci postazioni televisive) è stata accolta con grande favore dalla Federazione Gioco Handball la quale potrebbe ora valutare l’idea di creare a Cavezzo la Coverciano della pallamano italiana. Oggi, infatti, la nazionale si allena a Chieti: location scomoda dal momento che la maggior parte dei giocatori azzurri proviene dal Nord Italia. “Se giocheremo bene le nostre carte – spiegano dalla dirigenza di Terraquilia Handball Carpi – non solo potremo organizzare la prossima Coppa Italia di Pallamano ma Cavezzo potrebbe diventare il nuovo polo italiano di questa disciplina sportiva, ospitando i raduni e gli allenamenti della Nazionale”.  Cavezzo vs Carpi: 1 a 0.
Jessica Bianchi
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here