“La conoscenza va nutrita e coltivata”

0
239

Lo scorso 5 maggio, ospitati con la consueta professionalità dal Centro di Formazione Professionale Nazareno di Carpi, i soci del Lions Club Carpi Host, guidati dal presidente Maria Claudia Ferrari, hanno premiato, come da tradizione, gli studenti più meritevoli delle scuole medie inferiori dei Comuni delle Terre d’Argine. L’iniziativa si colloca nel contesto del Service La Faretra, istituito nel 2003 e intitolato alla memoria del defunto socio Ruggero Rizzoli e dei soci del Club che, nel corso degli anni, sono venuti a mancare. Si tratta del Service permanente più significativo per il club, rivolto alla comunità e finalizzato a premiare il frutto dell’impegno costante, della capacità naturale, ma anche della forte volontà di imparare degli studenti più giovani e meritevoli. “Per noi questa manifestazione vuol essere l’esempio di come scuola e territorio possono collaborare al fine di avvantaggiare la nostra comunità e di focalizzare l’attenzione sui giovani e sulla loro formazione. La scuola svolge nella società una funzione fondamentale di promozione umana, favorisce l’autonomia del pensiero e della decisione, apre alla responsabilità personale, forma il carattere e rende sensibili ai problemi sociali, introduce alla cultura della democrazia ed educa al futuro. La scuola ha raggiunto i suoi obiettivi quando ci sono bravi studenti che conseguono risultati eccellenti, dimostrano curiosità, interesse, competenza, voglia di apprendere ma anche quando ragazzi meno brillanti applicano nella vita lavorativa le conoscenze, il metodo, l’impegno, l’attenzione e il senso di responsabilità appresi sui banchi di scuola” ha spiegato Maria Claudia Ferrari.  Hanno ritirato il premio, con entusiasmo e soddisfazione e alla presenza dei loro genitori, Niccolò Barchiesi (Scuola A. Pio Carpi), Rebecca Bencivenni (Scuola Cibeno Carpi), Chiara Catellani (Scuola Sacro Cuore Carpi), Alice Facchini (Scuola R. Gasparini Rovereto), Matteo Federico Goghero (Scuola O. Focherini Carpi), Antonio Petruccelli (Scuola Fassi Carpi), Giorgio Previdi (Scuola Sassi Soliera)  e Valentina Rizzitello (Scuola S. Giovanni Bosco Campogalliano).  A loro, il presidente del consesso carpigiano, ha rivolto il proprio  personale augurio, spiegando le motivazioni che ispirano il premio: “la vita di un uomo non è mai frutto del caso o di un destino, ma il risultato di una fatica, di un preciso percorso che coinvolge genitori, insegnanti, educatori, ma anche i membri della comunità in cui vive. Il vero uomo, il vero signore è simile a un arciere: estrae la freccia dalla sua faretra e se manca il bersaglio cerca la causa di tale errore in se stesso. Con questo premio vogliamo ricordarvi, cari ragazzi, che la conoscenza va nutrita e coltivata e che dev’essere sempre affiancata da sani principi morali e vogliamo augurarvi di continuare nel vostro cammino scolastico con lo stesso entusiasmo, sacrificio e volontà che avete finora dimostrato, in modo da preparare nel migliore dei modi il vostro futuro per un domani, che tra l’altro, è bene non dimenticarlo mai, sarà il futuro di tutta la nostra comunità”.
Alla serata hanno partecipato anche i presidi e alcuni insegnanti, a dimostrazione di un’orgogliosa vicinanza ai loro studenti, condivisa anche dalle autorità cittadine e lionistiche. Sono infatti intervenuti, in rappresentanza del sindaco, Davide Dalle Ave, presidente del Consiglio Comunale e il Lion Giuseppe Rando, primo vice governatore del Distretto Lions 108Tb.
La serata ha offerto poi l’occasione per un’ulteriore iniziativa benefica. Grazie all’evento di sport e solidarietà, realizzato con i giocatori e dirigenti del Carpi Calcio lo scorso anno – evento che ha permesso di raccogliere 5.000 euro – sono poi stati consegnati alla Scuola Materna Parrocchiale S. Caiumi di Bomporto (rappresentata da Don F. Bruni e dalla signora G. Gavioli) e alla Scuola Materna S. Maria Assunta di Bastiglia (rappresentata dal signor Stefano Montorsi), colpite dall’alluvione, due assegni di 2.500 euro ciascuno. Una serata da ricordare all’insegna della solidarietà, dell’attenzione alle nuove generazioni e della speranza per il futuro.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here