Strade sicure con Lions e Aci

0
92

Tremila morti ogni anno: cifre da bollettino di guerra, una guerra che non ha trincee ed eserciti, ma in cui tutti siamo potenzialmente coinvolti. Si tratta dei dati relativi agli incidenti stradali, il 92% dei quali – mortali e non – sono dovuti a un errore umano come il colpo di sonno (22% dei casi) o guida in stato di ebbrezza da alcol o sostanze stupefacenti  (15%). E’ proprio alla luce di un fenomeno che è ben lungi dall’estinguersi che i circa 3mila membri modenesi dei Lions, la più grande organizzazione non governativa del mondo, hanno deciso di dedicare la loro giornata di festa, il Lions Day, alla prevenzione e alla sicurezza stradale. Un momento aperto a chiunque voglia partecipare e gratuito. L’appuntamento è domenica 19 aprile, alle 15, all’Autodromo modenese di Marzaglia. Qui oltre 100 persone già iscritte saranno suddivise in gruppi per partecipare, alternandosi, a una serie di step: prove di guida sicura nell’area paddock, con simulazione di situazioni critiche quali, ad  esempio, guida sul bagnato, affiancati da istruttori Aci e del Centro di guida sicura dell’Autodromo; un momento teorico con nozioni di guida sicura, prove con simulatori e con appositi occhiali per imitare lo stato di ebbrezza; guida sportiva ed eco-guida in pista insieme a un istruttore e con le auto fornite dalla Concessionaria Sascar. Il pomeriggio è invece dedicato a quanti, pur non essendo iscritti, vorranno assistere alle prove. La partecipazione è gratuita. Organizzata dai Lions Club della circoscrizione modenese, Aci, Autodromo di Modena, Cefac e Radio Bruno (media partner), la manifestazione rende molto orgogliosi gli organizzatori: “riteniamo questa iniziativa importante – commenta il direttore di Aci, Giuseppe Pottocar – perché aperta a tutti. A coloro che si cimenteranno nelle varie prove di guida e a quanti desidereranno semplicemente assistere. Attraverso i vari step si diffonderà un concetto a noi molto caro, quello della possibilità di conciliare divertimento, sport, sicurezza e attenzione all’ambiente. Insomma, tra le auto moderne e quelle storiche, la parata inaugurale e le varie sessioni, non ci sarà un momento per annoiarsi. Non escludiamo affatto di poter organizzare altri momenti di questo tipo”. Gli fanno eco Gianfranco Sabatini e Cristina Ascari, rispettivamente presidente della IV circoscrizione Modena e Lions Day Officer: “essere riusciti a proporre questa giornata alla città ci rende ancor più orgogliosi perché, dopo tanto tempo, tutti i 15 Club della circoscrizione modenese si sono uniti su un progetto comune. Tutti insieme, e con l’aiuto determinante di Aci e Autodromo, siamo riusciti a fare massa critica e a proporre un’iniziativa che coinvolgerà centinaia di persone”.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here