Donazione organi sulla carta di identità anche a Carpi

0
106

La Giunta comunale di Carpi ha votato ieri la sua adesione al progetto Una scelta in Comune per l’attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà di donare gli organi e i tessuti al momento del  rilascio e  del  rinnovo della carta d’identità
“La donazione di organi e di tessuti – spiega l’assessore ai Servizi Demografici Cesare Galantini – rappresenta un atto di solidarietà verso il prossimo, un segno di grande civiltà e di rispetto per la vita; il trapianto di organi rappresenta inoltre un’efficace terapia per alcune gravi malattie e l’unica soluzione terapeutica per alcune patologie non altrimenti curabili; in Italia si è raggiunto un ottimo livello di professionalità nell’ambito dei trapianti di organi in termini di interventi realizzati, qualità dei risultati e sicurezza delle procedure; la  registrazione  della  volontà  alla  donazione  di  organi  e  tessuti  nel  Sistema Informativo Trapianti (SIT) rappresenta infine uno strumento di garanzia e tutela della libera scelta di ogni cittadino maggiorenne”.
Considerato che la raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà alla  donazione  degli organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità rappresenta un’opportunità per aumentare il numero delle dichiarazioni (e, pertanto, incrementare in modo graduale il bacino dei soggetti potenzialmente donatori) si tratta di ottenere dall’utente una dichiarazione di consenso/diniego alla donazione, cosa che avverrà  attraverso  un  modulo, compilato dall’utente stesso: sulla carta d’identità non verrà apportata alcuna notazione e, contestualmente, il funzionario incaricato inserirà l’informazione riportata nel modulo in una procedura informatizzata che sarà acquisita telematicamente dal Sistema Informativo Trapianti (SIT). I Servizi Demografici del Comune, spiega la delibera approvata ieri dalla Giunta, ora per attivare questo progetto e consentire ai cittadini di manifestare la volontà alla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità, dovranno mettere in atto alcune procedure tecniche ovviamente svolte secondo le direttive fornite dal Centro Nazionale Trapianti. Si dovranno poi formare i dipendenti coinvolti nel progetto al fine di garantire una corretta attività informativa e un’adeguata gestione della procedura. Saranno poi poste in essere attività di comunicazione rivolte al cittadino al fine di sensibilizzare la comunità locale su questo tema di grande valore sociale e umano, utilizzando diversi strumenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here