Lotito non vuole il Carpi in serie A

0
109

Una telefonata da giorni agita il calcio italiano. Risale al 28 gennaio. A un capo del filo, Claudio Lotito. All’altro, Pino Iodice, direttore generale dell’Ischia Isolaverde, che fa ascoltare il contenuto a Repubblica. "Ecco qui, sentite, ho registrato tutto. Lotito fa pressioni: l’Ischia deve sostenere il suo programma o non avremo contributi. Io rappresento una piccola società, lui è un uomo potente: ho registrato per cautelarmi".

Nel progetto di Lotito, la A deve ottenere più soldi: e le promozioni di club piccoli sarebbero una rovina proprio sul fronte dei diritti tv. "Ho detto ad Abodi (ndr. Andrea Abodi, presidente della Lega Calcio di B): Andrea, dobbiamo cambiare. Se me porti su il Carpi una può salì…se mi porti squadre che non valgonono un c… noi fra due o tre anni non ci abbiamo più una lira. Perchè il quando vado a vendere i diritti televisi… fra tre anni se ci abbiamo Latina Frosinone… chi c… ce li compra i diritti? Non sanno manco che esiste, Frosinone. Il Carpi… E questi non se lo pongono il problema!" – si legge nel dialogo riportato su Repubblica.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here