I tagli alla Provincia si abbattono sulle strade

0
25

Nella vita si hanno poche certezze, una è senza dubbio la Strada Provinciale Romana Nord con le sue criticità: nonostante passino le stagioni e sulle poltrone che contano si succedano diversi volti, continua a essere interessata da innumerevoli problemi. Tanti, sicuramente troppi. Ai guard rail che mancano, ai buchi e alla sede stradale sconnessa, da più di due mesi si è aggiunto anche il cedimento di un tratto della banchina nei pressi del Canale Fontozza, a Fossoli. E lì, per delimitare le fessurazioni, dai primi di novembre è presente una rete arancione, con tanto di segnaletica orizzontale provvisoria rifatta sopra quella precedente tanto per agevolare gli automobilisti nelle fitte nebbie padane…
Alla Provincia, ente competente, abbiamo chiesto come mai il cantiere sia fermo e quando pensano di risolvere il problema.
“Il cantiere è del Consorzio di Bonifica Parmigiana Moglia, mentre la Provincia ha provveduto a rifare la segnaletica orizzontale, la quale, nei prossimi giorni, sarà oggetto di un ulteriore intervento.  I lavori del Consorzio riguardano la sistemazione del canale, al fine di evitare il fenomeno dell’erosione della banchina stradale.  Come comunicato dai tecnici, il cantiere, avviato in dicembre, è momentaneamente fermo a causa delle avverse condizioni meteo, ma riprenderà probabilmente la prossima settimana per proseguire per un altro mese prima di terminare i lavori”.
L’estate scorsa la Provincia aveva ammesso di essere a conoscenza delle criticità dell’arteria e, rispondendo a una nostra domanda, aveva assicurato che tra l’autunno 2014 e la primavera 2015 sarebbero partiti diversi interventi. Finora sulla Romana Nord nulla si è mosso, nemmeno il posizionamento del guard rail…
“Per quanto riguarda i guard rail sulla Romana Nord, la Provincia ha predisposto un piano laddove questi interventi sono considerati prioritari, tuttavia le difficili condizioni finanziarie e i tagli previsti dalla Legge di Stabilità in vista di una riorganizzazione delle funzioni della Provincia (l’ente dal 1° gennaio è in esercizio provvisorio con conseguenti limitazioni di spesa) non hanno consentito finora il finanziamento necessario per avviare gli interventi. Nel tratto tra Carpi e Novi la Provincia realizzerà in estate due interventi che miglioreranno la sicurezza: il primo, finanziato dalla Regione, sul collettore Acque basse reggiane al confine tra Novi e Moglia, il secondo sul collettore Acque basse modenesi a Fossoli, finanziato dalla Provincia. I due interventi prevedono anche l’installazione nei due tratti di nuovi guard rail e sarà migliorata la carreggiata”.
Federica Boccaletti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here