Cisco e le Mondine esclusi dal Festival di Sanremo

0
23

Iniziato il “conto alla rovescia” per il via della sessantacinquesima edizione del Festival di Sanremo che si terrà come di consueto nella cittadina ligure dal 10 al 14 febbraio.
Quest’anno sono stati 186 i brani proposti a Carlo Conti, presentatore e direttore artistico della manifestazione, per prendere parte alla kermesse canora e tra questi ne sono stati scelti venti, i quali, in teoria, dovrebbero rappresentare il meglio della canzone italiana ma, come spesso accade, scorrendo i nomi ci si accorge che i risultati e gli obiettivi sono ben altri: una lunga maratona televisiva dove la musica fa da colonna sonora e non da muro portante.
Tra gli esclusi di questa edizione numerosi volti noti. Moltissimi gli autori nati sull’asse della via Emilia. Tra i nomi “bocciati”, dalla commissione guidata da Carlo Conti, c’è Marco Ligabue che sui social ha commentato così: “dovete sapere che quest’anno mi sono candidato a Sanremo, in trio con altri due artisti amici. Non siamo stati presi. Ammetto che mi dispiace ma, come diceva quel tale, contano sempre quelle tre parole: si va avanti”. Anche gli Stadio di Gaetano Curreri e i Nomadi di Beppe Carletti, hanno presentato una canzone che però non è passata.  Al Festival di Sanremo di quest’anno si era fatto avanti anche Cisco, ex voce dei Modena City Ramblers, che per l’occasione sarebbe stato accompagnato dal Coro delle Mondine di Novi. Il brano proposto s’intitola Il girarrosto e farà parte del prossimo album del cantautore, Matrimoni e Funerali, in uscita a marzo. Certo sarebbe stata una bella novità vedere sul palco dell’Ariston le “ragazze” del Coro delle Mondine. “Mi sarebbe piaciuto – ha detto Cisco – partecipare soprattutto per loro, le Mondine. In questi anni ho spesso collaborato con loro e sono persone straordinarie che avrebbero meritato la platea televisiva del Festival… pazienza”.
In attesa che esca il nuovo album di Cisco, sarà possibile ascoltare Il girarrosto  in anteprima il prossimo 28 gennaio all’Auditorium Loria di Carpi, dove le Mondine, Cisco e l’attore-regista Chicco Salimbeni saranno ospiti del primo appuntamento del 2015 della rassegna Ne vale la pena. Una serata nella quale Franco Bassi racconterà i suo 20 anni di Fuori Orario, il circolo al confine tra le province di Reggio e Parma diventato un punto di riferimento e di aggregazione dei giovani di tutta Italia.
Pierluigi Senatore
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here