Un quartiere in festa per la solidarietà

0
17

“E chi se lo aspettava un successo simile?”. Sono queste le prime parole di Chiara Lancellotti ed Elisa Parente, due delle tante anime del gruppo Streda Meloni di Quartirolo, la social street nata grazie all’intraprendenza e all’entusiasmo dei vari esercizi commerciali con l’obiettivo di animare il quartiere, offrendo alla gente occasioni di aggregazione e divertimento. Una piccola folla ha risposto presente all’invito rivolto dagli esercenti in occasione della festa organizzata lo scorso 27 settembre, al Circolo Giliberti. “La prima lode va al circolo e ai suoi volontari: persone straordinarie che ci hanno ospitato e supportato e grazie alle quali i commensali, oltre 200, hanno potuto gustare un delizioso menù. La signora Carla è stata preziosa, coordinando con grande professionalità noi addetti al servizio in sala, totalmente neofiti, con la cucina. E’ stata davvero una bella esperienza”.  La festa ha pienamente raggiunto il duplice obiettivo che si era posta: quello di autofinanziare le attività future del gruppo e, allo stesso tempo, raccogliere fondi a favore dell’Aisiwh, associazione italiana sindrome di Wolf-Hirschhorn, una patologia rara che colpisce i bambini con un difetto genetico a carico del cromosoma numero 4. Tra il pubblico anche la trentenne Sara affetta da questa malattia rara e malformativa che, insieme ai genitori Silvia Zanellati e Giorgio Frignani, segretario dell’Aisiwh nonché referente provinciale a Modena per la raccolta fondi, vive nel quartiere. “Abbiamo fatto un primo versamento all’associazione di 560 euro – proseguono Chiara ed Elisa – ma abbiamo ancora trenta magliette da vendere presso l’Edicola Carezza di via Meloni, confidiamo quindi di poter fare al più presto un’altra donazione col ricavato di tale vendita”. L’atmosfera che si respirava era quella di “una grande festa in famiglia – continua Chiara – sin dal pomeriggio una quindicina di bambini si sono sfidati a colpi di Yu Gi Oh, mentre i più piccini si sono dilettati con tempere e pennelli e una trentina di signore hanno ballato senza sosta per oltre un’ora al ritmo della Zumba. Tutti eravamo desiderosi di condividere, stare in compagnia e divertirci insieme”.  Anche il sindaco di Carpi, Alberto Bellelli, ha voluto portare il suo saluto: “è stata una breve incursione – sorride Chiara – ma, considerati i suoi tanti impegni, lo ringraziamo di cuore per aver trovato un po’ di tempo per noi”. Allietata dalla simpatia e dalla musica dello speaker di Radio Bruno, Bruno De Minico, la festa è scivolata via velocemente e, a mezzanotte, la carrozza è tornata una zucca. La favola però non è certamente finita, perché il gruppo Streda Meloni di Quartirolo non ha alcuna intenzione di mollare. “Organizzare momenti di questo tipo è faticoso ma premiante. Siamo riusciti a vendere 1.100 biglietti della nostra sottoscrizione interna e a mettere in palio ben 78 premi grazie alla generosità dei commercianti. Vorremmo poter creare due eventi di questo tipo all’anno, ciascuno per sostenere associazioni diverse. Se qualche altra azienda vorrà unirsi al nostro gruppo sarà la benvenuta”.
J.B.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here