Una meta di solidarietà

0
60

Si svolge sabato 6 e domenica 7 settembre la terza edizione di Una meta di solidarietà, il torneo di scoutball organizzato dal gruppo scout Carpi 4 della parrocchia di Quartirolo. Anche quest’anno il gruppo ha deciso di donare il ricavato del torneo in beneficenza e ha scelto come destinataria la onlus modenese Ho avuto sete, che dal 2012 è impegnata nella raccolta fondi per realizzare pozzi d’acqua potabile in Burkina Faso e Malawi. Il gruppo Carpi 4 ha scelto in particolare il progetto che  riguarda la costruzione di un pozzo d’acqua potabile in Burkina Faso. Il torneo vedrà coinvolti circa 300 ragazzi dagli 11 ai 16 anni provenienti dalla provincia di Modena e da quelle limitrofe e ad ogni ragazzo viene chiesto un costo di partecipazione di 10 euro. Il torneo di scoutball, un gioco a squadre simile al rugby che si gioca in varie parti del mondo, inizierà sabato alle 15 nel prato dietro la chiesa di Quartirolo in via Marx. 
“Nella prima edizione abbiamo destinato il ricavato ai gruppi scout della Bassa modenese terremotata, nella seconda edizione abbiamo scelto il centro missionario di Carpi e quest’anno destineremo il ricavato alla onlus Ho avuto sete. Fa parte dello spirito scout cercare di essere attenti a chi ha bisogno”, dicono i capi del gruppo.
“Lo spirito dello scoutismo incarna pienamente i valori nei quali anche noi ci riconosciamo,  solidarietà e fratellanza. Da parte di un vecchio scout i più sentiti ringraziamenti al gruppo Carpi 4 e a tutti i partecipanti al torneo”, commenta il presidente della onlus Stefano Della Casa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here