In 400 per dire stop all’uso sfrenato dell’auto

0
138

E chi lo avrebbe detto che, tra una seduta di Giunta e un appuntamento istituzionale, il nostro sindaco avrebbe portato il suo saluto ai partecipanti della seconda Critical mass – Invaders Must Die?
E invece c’era anche Alberto Bellelli ai nastri di partenza, per scambiare quattro chiacchiere con le oltre 400 persone che hanno pedalato alla biciclettata organizzata, lo scorso 18 giugno, da Asd Velodogma Carpi in collaborazione col Comitatissimo della Balorda, per dire stop all’uso sfrenato dell’automobile. Dopo la goliardica partenza da Piazza Martiri, il colorato biscione di amanti della due ruote ha attraversato le strade cittadine per circa otto chilometri. Il corteo, lungo 600 metri, ha bloccato numerosi automobilisti e le rotonde in prossimità di Radio Bruno e quella di Dorando Pietri sono state letteralmente invase dai ciclisti! Scopo della Critical mass infatti, è quella di riappropriarsi della strada, rendendola a misura di ciclista e sensibilizzare la cittadinanza al tema della mobilità alternativa. “Per l’occasione – ci raccontano i ragazzi di Velodogma – abbiamo raccolto delle proposte relativamente al miglioramento della ciclomobilità carpigiana, che sottoporremo al sindaco nei prossimi mesi”. Dalla creazione di un percorso ciclabile nella zona industriale per incentivare i lavoratori a recarsi in azienda in bici alla realizzazione di una pista Carpi-Soliera, a una che corra su tutta la Tangenziale Bruno Losi. Oltre a chiedere un ampliamento delle zone 30 Km/h nelle aree adiacenti il centro per tutelare maggiormente la sicurezza dei ciclisti, tra le richieste più ricorrenti vi è certamente più sorveglianza per tentare di arginare i continui furti di biciclette. E dopo la pedalata, finale col botto al Ristorante Clorofilla, all’interno del Parco delle Rimembranze, per una cena in compagnia e una dimostrazione di Bike Polo!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here