Carpi incontra gli operatori dell’Azerbaijan

0
89

Il progetto Carpi Fashion System, cofinanziato dalla Fondazione  Cassa di Risparmio di Carpi e coordinato dal Comune di Carpi, attraverso tutte le associazioni imprenditoriali del territorio e Promec, azienda della Camera di Commercio di Modena,  ha organizzato a Carpi, il 10 e 11 giugno,  l’incoming di cinque buyer azeri del settore tessile abbigliamento, per creare opportunità di penetrazione nel mercato azerbaigiano  per le piccole e medie imprese del nostro distretto. Da cinque anni l’Italia è il primo partner commerciale dell’Azerbaijan; l’interscambio commerciale mostra dati economici in aumento per i settori tipici del Made in Italy: dal tessile-abbigliamento all’arredamento, dai macchinari all’agroalimentare.  Grazie alla cooperazione con Itazercom, Istituto per il commercio italo-azerbaigiano, con sede a Roma,  che promuove le relazioni economiche e commerciali tra l’Italia e l’Azerbaijian, e che ha cooperato all’organizzazione della missione, le imprese carpigiane hanno potuto incontrare individualmente gli operatori azeri a Palazzo Pio attraverso l’organizzazione di un  workshop che ha dato la possibilità alle aziende di presentarsi e di mostrare  i capi di abbigliamento e di maglieria delle proprie collezioni. Tra gli operatori azeri si segnala per l’importanza della dimensione distributiva le società Pasha Group,  tra i primi gruppi industriali del Paese che gestisce diversi  centri commerciali con boutique e Avenue Fashion Group  che dispone di catene di negozi multimarca di lusso a Baku, la capitale del Paese.  Le aziende di Carpi che hanno partecipato all’evento sono state Anna Marchetti, Bergianti & Pagliani, Donne da Sogno, Ean 13 Collection, Eurostil, Gi&Di, Idea Tessile, Intima Moda, Le Fate, Maglierie Ellegi, Marty Mode, Mr Giuly Mode, Nero Cipria, Rosanna & Co, Severi Silvio, S & M Group, Spruzzi, Staff Jersey e Yulkis.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here