Gioco d’azzardo: dalla dipendenza alla regolamentazione

0
48

Che poteri hanno le Regioni per regolamentare gli spazi dedicati al gioco d’azzardo legale? Cosa possono fare i sindaci? In Parlamento c’è qualcuno che intende modificare l’attuale normativa? In che modo? Da queste e altre domande è nato l’incontro che si terrà lunedì 3 marzo, alle 21, presso la Casa del Volontariato. Una serata pubblica per ottenere informazioni da esperti e chiarirsi le idee su un tema del quale, molto spesso, si sente tutto e il contrario di tutto.  Promosso dalla rete di enti, associazioni e cittadini Non giocarti il futuro! – di cui fanno parte Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Fondazione Casa del Volontariato, Presidio Libera Carpi, Focolari, Coop. Il Mantello, Cgil, Ushac, Caritas, Federconsumatori, Università Libera Età Natalia Ginzburg e Acat – l’incontro dal titolo Gioco d’azzardo: dalla dipendenza alla regolamentazione apre il calendario di iniziative che la rete porterà avanti nel 2014, tra seminari, spettacoli, incontri dedicati agli studenti e iniziative ricreative.  Ospiti della serata saranno Matteo Iori, presidente dell’associazione Papa Giovanni XXIII e l’onorevole Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale Volontariato, i quali tratteranno gli aspetti legati alla normativa, attraverso l’esame della vigente legislazione e illustreranno le proposte di modifica contenute nelle disposizioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d’azzardo patologico elaborate in Parlamento.
Sarà inoltre possibile ascoltare la testimonianza di un membro dell’Associazione Giocatori Anonimi Emilia-Romagna.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here