Meno rischi per i ragazzi

0
159

Prevenzione del disagio e strategie d’intervento a favore dei minori, questo l’obiettivo dell’Istituto Comprensivo Carpi 2 pioniere nel Nord Italia di un importante progetto scolastico avviato al fianco della Onlus La Caramella Buona, associazione nazionale che da 17 anni è impegnata concretamente contro gli abusi ai minori e non solo. L’iniziativa patrocinata dal Comune di Carpi e intrapresa in collaborazione con la società sportiva Universal Pallavolo è stata fortemente sostenuta dal Lions Club Carpi Alberto Pio e mira principalmente a individuare e affrontare al fine di prevenirli tutti i possibili rischi che i minori possono incontrare navigando in Rete privi di disciplina ed educazione a un mezzo tanto utile quanto pericoloso, a rafforzare il rapporto tra sport e sani stili di vita e alla condivisione e al confronto su tempi riguardanti disagi adolescenziali, bullismo e pedopornografia, con docenti, genitori ed esperti consulenti della Onlus.  Il progetto è stato presentato lo scorso 20 gennaio presso l’Istituto Scolastico di via Melvin Jones, alla presenza di Maria Cleofe Filippi, assessore alle politiche scolastiche del Comune di Carpi, del dirigente scolastico  Attilio Desiderio, del presidente della Caramella Buona Roberto Mirabile, membro dell’Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pedopornografia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di Stefano Allorini presidente dell’Universal Pallavolo Carpi e della presidente del Lions A. Pio, Cristina Ascari. L’incontro è stato moderato da Enrico Bonzanini del Mostardino.it. Il momento culminante del progetto prevede nel mese di marzo il coinvolgimento della criminologa Roberta Bruzzone che incontrerà ragazzi e genitori, approfondendo il delicato tema sollecitando direttamente i soggetti più coinvolti, i giovanissimi e le loro famiglie introducendoli a un approccio non allarmistico al fenomeno ma di sicura presa per coloro che parteciperanno agli incontri. “Questo progetto – ha commentato Mirabile – sperimentato già in diverse scuole del centro Italia, permetterà agli studenti coinvolti di acquisire strumenti utili alla corretta navigazione internet evitando così pericoli eventuali e toccherà argomenti come il cyberbullismo. Ci complimentiamo col professor Desiderio per la sensibilità dimostrata verso i minori: per questo motivo conferiremo all’Istituto la Certificazione Etica, riconoscimento d’eccellenza patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri”.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here