La giornata delle oasi

0
99

Sos natura da chi crede ancora di cambiare il mondo. E, giorno dopo giorno, lo fa. Nel segno di questo slogan è partita la grande raccolta fondi per sostenere le Oasi del Wwf, dove ogni giorno si difendono il territorio e la natura. Le oasi rappresentano un inestimabile bene comune fatto di specie rare, meravigliosi habitat, servizi naturali indispensabili alla nostra vita, minacciati dalla cementificazione, dal bracconaggio, dallo sfruttamento indiscriminato delle risorse e dall’illegalità. In quasi cinquant’anni di storia sul campo, il Wwf è riuscito a salvare 37mila ettari di natura, creando 10 oasi in tutta Italia, protette, aperte al pubblico e gestite direttamente o da associazioni locali. Fino al 26 maggio è possibile donare due euro mandando un sms al 45506, per sostenere vari progetti del Wwf.
Domenica 19 maggio, in occasione della Giornata delle oasi, La Francesa, gestita dal Panda Carpi, si veste a festa e, insieme ad autorità, docenti dell’Università di Modena e Reggio e tanti esperti, sarà pronta a ricevere i visitatori con un nutrito programma.
A partire dalle 10 si terranno visite guidate: dall’arnia delle api, studiata per la didattica alla casa degli insetti, dallo stagno delle piante acquatiche alla nursery delle testuggini autoctone, dal residence dei rettili al tronco in decomposizione, dal prato delle farfalle allo specchio del mistero… Dal capanno del birdwatching invece, ogni mezz’ora, con i binocoli messi a disposizione in loco,si potranno ammirare gli uccelli della zona umida insieme agli esperti ornitologi dell’oasi. Al centro visite poi, sono allestite varie mostre: quella sul mondo delle Libellule a cura di Fabio Sacchi, Il Mondo delle Formiche e una raccolta di immagini scattate in Oasi dai partecipanti al Corso di fotografia naturalistica a cura di Giampiero Ascari.
Dalle 15,30 appuntamento con Poesie per la Natura: poesia della nostra terra con la partecipazione della poetessa Luciana Tosi di Carpi e Sauro Roveda, Paola Iacoli e Paolo Francia di Modena. Alle 17,30 liberazione di uccelli, ricci e ghiri curati e pronti alla libertà da parte dell’associazione Il Pettirosso di Modena.
Queste iniziative hanno l’obiettivo di celebrare e scoprire insieme la bellezza della natura e conoscere le persone che ogni giorno la tutelano con ogni mezzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here