“Non potevo permettermi un altro figlio”

0
223

Dice che non si sarebbe potuta permettere un altro figlio nella condizione in cui viveva, e che per questo aveva tenuto nascosta la propria gravidanza. E’ ora piantonata in ospedale una badante moldava di 21 anni accusata di omicidio e occultamento di cadavere dopo che la sua bambina appena nata è stata trovata senza vita nel cestello di una lavatrice. Già cinque giorni prima del parto, hanno affermato in serata i suoi legali, la giovane si era recata al pronto soccorso dell’ospedale lamentando dolori al ventre, ma le era stata diagnosticata solo una cistite. La giovane, dal fisico corpulento, sarebbe quindi riuscita nell’occasione a nascondere
la gravidanza.  La tragedia ha poi preso forma nella notte tra domenica e ieri, in un’abitazione di Carpi dove la straniera accudisce un’anziana insieme alla madre. Dopo aver dato alla luce la piccola, la giovane ha avuto una pesante emorragia e ha chiamato il 118. La visita in Ginecologia a Carpi ha presto confermato quanto si temeva: la moldava aveva appena dato alla luce un figlio. Una verità che la 21enne ha dapprima negato, poi ammesso. I Carabinieri si sono precipitati nell’abitazione dove era avvenuto il parto, ma per la neonata, trovata avvolta in panni dentro la lavatrice, non c’era più nulla da fare. Per la giovane moldava è subito scattato il fermo. Ora non resta che accertare se la bambina potesse essere salvata o se fosse invece già nata senza vita. L’autopsia è stata disposta dal sostituto procuratore Luca Guerzoni che coordina le indagini e sarà compiuta nei prossimi giorni. Poi, ci sarà da capire come il dramma sia potuto avvenire considerando che la badante vive anche col marito e un’altra figlia. Il consorte della donna avrebbe detto agli inquirenti di essere a conoscenza della gravidanza, ma che non si sarebbe aspettato il parto quella notte. Il legale della giovane ha riferito che la famiglia si era già attrezzata per rientrare in Moldavia, dove avrebbe potuto dare alla luce la bambina e crescerla con maggiori garanzie, me che il viaggio era previsto per ieri. Di certo c’é che tutto è accaduto in un contesto di difficoltà e ristrettezze. Il marito della 21enne risulta infatti senza un lavoro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here