I piccoli raccontano il terremoto in un calendario

0
190

“Finalmente è andato via… forse è andato in Giappone perchè là c’è sempre”. E’ questa la frase che si legge sulla copertina del calendario 2013 realizzato da 26 alunni della sezione 4 anni B della Scuola d’Infanzia Arcobaleno di Carpi. Il calendario, toccante e pieno di emozioni, racconta il vissuto e le paure dei piccoli (“Il mio cuore batteva tanto forte che sembrava una musica brutta”) legati al sisma di maggio. Un progetto didattico originale – iscritto a un importante concorso nazionale, promosso dall’Associazione Cuore e Parole di Milano, intitolato Scelgo io! La scelta giusta migliora il mondo in cui vivo – nel quale il terremoto diventa un’entità a sè stante. Una sorta di orco cattivo. “I miei genitori hanno preparato le valigie e siamo andati al mare perchè il terremoto non c’era”, scrive un bambino.
Disegni, fotografie, collage e scritti autentici, sotto l’attenta regia delle insegnanti Emanuela Fiore e Valentina Bergamini, compongono una pubblicazione capace di scuotere e scaldare il cuore di grandi e piccini. “Io ero arrabbiato con la terra perchè aveva fatto crollare la mia casa”, scrive con disarmante semplicità uno dei piccoli autori. E, ancora, “Noi non sapevamo che arrivava il terremoto perchè eravamo piccolini”. E come è profonda, seppure così diretta, l’affermazione di un altro piccolo: “Non si sta bene quando si ha paura! Ti viene da piangere da non fermarti più”. Chi volesse avere una copia del calendario può rivolgersi alla Scuola d’Infanzia Arcobaleno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here