I Mack sono tornati

0
122

I Mack sono tornati: l’occasione è di quelle imperdibili perché la data del 30 gennaio sarà l’unica per il gruppo musicale che si ricostituisce dopo trent’anni. L’obiettivo della reunion è di quelli nobili: raccogliere fondi per la ristrutturazione delle sedi scout del Gruppo Carpi 1 nello stabile dell’Oratorio Cittadino di via Santa Chiara, gravemente danneggiato dal terremoto. I ragazzi oggi si stanno adattando a soluzioni di fortuna ma le attività naturalmente risentono di questo clima di precarietà: in questi mesi sono state attivate diverse forme di autofinanziamento per contribuire alla ristrutturazione o, quantomeno, per trovare valide alternative. “Dai, facciamo qualcosa anche noi” si sono detti alcuni vecchi scout alla cena di autofinanziamento organizzata a settembre nel cortile dell’Oratorio, perché il ricordo di quell’esperienza di gruppo è ancora forte e richiama alla mente anni meravigliosi. E’ così che è nata l’idea di riesumare il gruppo musicale dei Mack e di proporre un concerto il cui incasso verrà interamente devoluto al gruppo scout Carpi 1. Hanno detto sì quattro quinti dei Mack perché Simone Discosti non se l’è sentita e ha rinunciato: da troppo tempo non calca il palcoscenico. “All’epoca avevano tutti 17 anni e una grande passione per la musica” racconta il loro ‘manager’ Mauro Vignoli, stessa classe (1965) e stesso gruppo scout. E’ lui che si sta occupando dell’organizzazione dell’evento, le cui spese sono sostenute dall’azienda di Carpi Astonseals specializzata nella progettazione, produzione e distribuzione di sistemi di tenuta per cilindri oleodinamici e pneumatici. Azio Battini (voce), Fabio Greco (basso), Marco Levratti (batteria) e Roberto Fiocchi (chitarra solista) torneranno sul palco per riproporre il repertorio dei favolosi Anni ‘80: “da Vasco Rossi agli U2, ai Guns & Roses – sottolinea Vignoli – e anche un paio di canzoni che sono state incise da loro”. Per l’occasione, si sono aggiunti al gruppo originale, entusiasti di poter contribuire alla causa, Giorgio Cavazzoli (percussioni) ed Enrico Lugli (tastiere e sax), entrambi con un passato scout. “Negli Anni ‘80 – racconta il ‘manager’ – si sono esibiti in pubblico più di una volta. le prove nei locali accanto alla sala del ‘600 e Azio finì su una Tv locale con una canzone scritta da lui. Dopo due anni i Mack si sciolsero e alcuni componenti del gruppo fondarono i Rab 99”. Azio ha continuato a cantare e a suonare e, ancor oggi coltiva questa sua grande passione, tutti sono bravi, ma Roberto è “quello che spacca”. Il concerto si terrà al cinema Eden mercoledì 30 gennaio a partire dalle 21 con ingresso a offerta libera. “La prima parte della serata – spiega Mauro – introdurrà al concerto con un momento di intrattenimento in cui si esibiranno bravissimi imitatori. Avremo Gianna Nannini, Aretha Franklin e, direttamente da Amici, Claudiano con Valeriana e Tatiana. Poi inizierà il concerto. Presenterà Enrico Cavicchioli”. Riusciranno i favolosi Mack a tenere sul palco come trent’anni fa? Pare che loro non abbiano dubbi e siano sicuri di mandare in visibilio le ragazze, così come accadeva allora.
Sara Gelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here