Campi Nomadi al setaccio: denunciati tre sinti per ricettazione

0
104

Stamattina all’alba i Carabinieri della Compagnia di Carpi, a conclusione di un’attività investigativa, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria tre nomadi responsabili di ricettazione, eseguendo perquisizioni e rinvenendo alcuni preziosi provento di furto. Le indagini sono partite nel 2012, in occasione di alcuni controlli fatti dai Carabinieri a carico di diversi “compro oro” di Carpi, durante i quali è emerso che alcuni “venditori”, noti ai militari perché nomadi, nel corso del 2011 hanno ceduto a questi esercizi commerciali diversi gioielli d’oro. In particolare è emerso che tre sinti, di cui 2 (madre e figlio) risiedono al campo di via Motta e una donna del campo di Novi di Modena, hanno venduto preziosi risultati asportati in circa una decina di furti in appartamento. Dopo aver acquisito le foto degli oggetti ceduti dai nomadi, le immagini sono state mostrate a tutte le vittime di furti in abitazione dell’Unione Terre d’Argine e della “bassa”, da cui, a seguito del riconoscimento, si è proceduto al loro deferimento per ricettazione. Complessivamente, dalla vendita dell’oro, i tre hanno incassato una somma di oltre 30mila euro. Il capillare lavoro dei Carabinieri di Carpi ha consentito di denunciare alla Magistratura Modenese i tre sinti quali ricettatori di oro rubato e di ottenere una serie di perquisizioni a loro carico che sono state eseguite questa mattina. Controllate le loro “abitazioni”, è emersa la presenza di altri oggetti di dubbia provenienza che saranno presto sottoposti a certosino controllo al fine di verificare se anch’essi sono stati oggetto di furto. Oltre ai preziosi in oro, è stato rinvenuto anche un orologio “Omega”. In occasione delle perquisizione sono stati identificati i residenti presso i campi, per accertare se vi fossero nuovi “ospiti”. L’operazione è stata eseguita contestualmente all’operazione dei Carabinieri di Correggio  (RE) che hanno invece tratto in arresto altri tre soggetti per rapina impropria in abitazione.
I provento di furto, rinvenuti presso i “compro oro” di Carpi, possono essere visionati per il riconoscimento da parte delle vittime, direttamente sul sito www.carabinieri.it, seguendo il percorso home/il cittadino/servizi/banche dati/oggetti rinvenuti.
In caso di riconoscimento e/o dubbi, i cittadini potranno rivolgersi, per ulteriori verifiche, direttamente presso il Comando Compagnia CC di Carpi (MO).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here