Marco Masini in visita all’Ariston di San Marino

0
77

Tra i suoi giri per Carpi per pubblicizzare ‘In goal per il futuro’, lo scorso sabato 27 ottobre, Marco Masini non si è dimenticato di portare il suo saluto ai disabili che, al teatro Ariston di S. Marino, si stavano esibendo nella seconda rassegna corale ‘Altre voci’. Il cantante – vincitore al Festival di S. Remo nel 2004 con ‘L’uomo volante’ – al suo ingresso in sala è stato accolto festosamente dai membri delle corali dei Gruppi Parkinson di Udine, Reggio Emilia e Carpi, oltre al Coro Arcobaleno dell’USHAC (Unione Sportiva Handicap Carpi), associazione che ha organizzato la manifestazione. Il cantautore ha brevemente illustrato l’impegno della Nazionale Cantanti nella raccolta fondi per scopi di carattere sociale, nel caso specifico della partita del primo novembre, il reperimento di denaro per la ristrutturazione del Centro L’Abbraccio di Carpi, centro diurno e residenziale per disabili, e per contribuire alla ricostruzione di una scuola con palestra nel Comune di Finale Emilia. Il pubblico presente, i coristi disabili ed i ‘ragazzi’ dell’USHAC hanno rivolto domande a Marco Masini, dimostrando di conoscere bene la sua attività artistica, e l’hanno invitato a tornare presto a Carpi, stavolta in veste di cantante e non di sportivo. “Marco Masini è arrivato mentre stavamo cantando – spiega il presidente di USHAC Carlo Alberto Fontanesi – e subito ci siamo fermati per farlo salire sul palco. Devo dire che le sue parole, pronunciate con il suo peculiare accento toscano, assumono una coloritura e un’efficacia ben più forte delle nostre. E’ stato un vero piacere ricevere la sua visita”. “La musica è essenzialmente inutile, come la vita” ha scritto, in una sua geniale provocazione, George Santayana. Ed è proprio per questo, aggiungiamo noi, esattamente nella sua inutilità, che è contenuto l’inestimabile valore di ciò che non ha prezzo.
Marcello Marchesini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here