A Silent Dialogue

0
60

Il 27 ottobre alle 19 si terrà, allo Spazio Meme (al civico 4 di via Giordano Bruno a Carpi), l’inaugurazione di A Silent Dialogue, progetto nato dalle menti di Amalia Mora e Daniela Tieni, che uscirà dalla rete per prendere forma nella mostra a cura di Francesca Pergreffi e Filippo Bergonzini. Tutto ha inizio nel maggio del 2012, quando le due illustratrici decidono di dare vita a un dialogo muto. “Io e te: dire sì o no, rispondendo solo con un disegno. Non una parola, né una spiegazione”: questa l’unica traccia ed indicazione. Per sei mesi Amalia e Daniela si sono parlate tra loro soltanto attraverso le immagini. Dal loro botta e risposta a cadenza mensile è scaturito una sorta feullieton visivo, contemporaneo, appassionante e coinvolgente. “Amalia è stata l’ideatrice del progetto – spiega Daniela – mi ha contattata, mi ha chiesto se avevo voglia di intraprendere questa conversazione con lei: ho accettato subito. Seguivo da tempo il suo lavoro e mi sembrava un buon modo per far confluire le energie e per conoscerci meglio”. Ora le due artiste hanno scelto di esporre la loro conversazione composta da diciotto tavole, e di dialogare faccia a faccia attraverso un live painting sulla parete dello Spazio Meme. Per capire il “punto di partenza” delle artiste, i curatori hanno scelto di esporre anche una selezione di alcuni lavori a prescindere dal progetto ‘A silent dialogue’. “Vivremo insieme la serata e insieme dipingeremo – chiosa Amalia commentando il vernissage di sabato prossimo – su un unico spazio comune, ognuna con la propria voce. Disegno per disegno ci siamo lanciate un filo da stringere per dirci e raccontarci delle cose, seppure surreali e impossibili. Ma è bello conservare degli spazi per essere liberi, e avevamo voglia di dare una conclusione al progetto, di farlo incontrandoci e non stando in due città diverse. Farlo senza uno schermo davanti. Sarà il nostro abbraccio”.
Marcello Marchesini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here