Riapre lunedì 10 settembre il Cimitero di Carpi

0
61

Da lunedì 10 settembre Se.Ne.Ca procederà alla riapertura del Cimitero urbano di Carpi, chiuso a seguito degli eventi sismici del 20 e 29 maggio. Si procederà alla riapertura dell’ingresso di viale dei Cipressi, del porticato lato destro dell’ingresso sino alla confluenza con la galleria nord, del porticato lato sinistro dell’ingresso sino alla confluenza con la galleria sud, delle gallerie nord – ovest – sud sopra e seminterrato, comprese le galleria angolari A-B-C-D, dei porticati seminterrati est – nord – ovest – sud, comprese le gallerie angolari A-B-C-D; inoltre verrà riaperto l’intero ampliamento 1999-2000 (Piano terra, Piano primo e Piano secondo), i Campi d’inumazione del Cimitero monumentale e dell’ampliamento 1999-2000, l’area di dispersione delle ceneri e infine tutti i corpi di collegamento tra il Cimitero monumentale e l’ampliamento 1999-2000. Saranno inoltre utilizzabili le strutture per portatori di handicap poste all’ingresso di viale dei Cipressi, gli ascensori di servizio posti nella galleria nord, nel corpo di collegamento tra il Cimitero monumentale e l’ampliamento 1999-2000 e l’ascensore di collegamento tra il piano terra ed il primo e secondo piano dell’ampliamento stesso.
Restano al momento inagibili il porticato nord sopra (dall’arcata 22 alla arcata 174), per la presenza in diverse arcate di Tombe di famiglia le cui lastre di pietra naturale a chiusura delle sepolture presentano situazioni di pericolo per la rottura dei sistemi di ancoraggio alle pareti; il porticato sud sopra dall’arcata 25 all’arcata 173, sempre per le ragioni di cui sopra e per la presenza in diverse arcate di danneggiamenti in corrispondenza delle catene; 15 Tombe di famiglia poste all’interno dei Campi del Cimitero monumentale. Inagibile anche la Chiesa interna del Cimitero, per la quale si è proceduto ad una transennatura a distanza di sicurezza. I porticati sono stati transennati per impedire l’accesso ai visitatori; le Tombe di famiglia poste nei Campi sono state delimitate a distanza di sicurezza con nastro bianco e rosso. Sia per i porticati che per le Tombe di famiglia in Campo si procederà ad ulteriori verifiche anche alla presenza dei concessionari interessati alla messa in sicurezza, per poi procedere alla riapertura delle zone dopo gli interventi necessari. Le parti di porticato, effettuate le verifiche e le opere di messa in sicurezza, verranno mano a mano riaperte: si prevede di completare le ulteriori verifiche e la riapertura dei porticati oggi inagibili entro il 10 ottobre prossimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here