Una “carneficina” per la solidarietà

0
57

E’ stato un evento per carnivori buongustai quello in programma lo scorso 5 luglio presso il Ristorantino del Borgo di Correggio. Nella serata, organizzata dall’istrionico e generoso Roberto Papotti, dell’omonima macelleria di Fossoli (fortunatamente agibile, la macelleria è stata tra i primi esercizi della frazione, duramente colpita dal terremoto, a riaprire i battenti), e ribattezzata Carneficina, è stata celebrata sua maestà la “ciccia” con una ricca e succulenta cena a base di proteine animali! Special guest della serata, Dario Cecchini, il poeta macellaio di Panzano in Chianti e tanti amici e colleghi dell’associazione Butchers for Children. Un’iniziativa nata per portare aiuto e conforto ai più piccoli colpiti dal sisma, come ci spiega Chiara Papotti.

Come è nata l’idea di creare questa iniziativa solidale in favore del nostro territorio?
“Da 15 anni è nato un gruppo di macellai noto come Butchers for children da un’idea di Dario Cecchini. Sono circa una trentina i macellai che da tutta Italia si ritrovano in media 4-5 volte l’anno per mettere a disposizione i propri prodotti e raccogliere fondi per gli ospedali. In seguito al terremoto dell’Emilia molti nostri colleghi si sono mobilitati per noi e ci hanno chiesto di organizzare una serie di eventi per aiutare l’Ospedale Ramazzini di Carpi a rimettersi in piedi, in particolare il Reparto di Pediatria. Dopo la cena di raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto a Pontassieve di Firenze, lo scorso 28 giugno, abbiamo organizzato, il 5 luglio, a Correggio, l’evento Carneficina Atto III – Insieme per ricostruire. Ora stiamo raccogliendo le adesioni per venire con noi, giovedì 19 luglio, in pullman, a Greve in Chianti, a cena con il presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, e Dario Cecchini. Inoltre, a breve, saranno in vendita presso la nostra macelleria, a Fossoli, i grembiuli per la cucina con il logo di Butchers for children al fine di raggiungere la quota di 8mila euro per l’acquisto di una macchina da donare alla Pediatria carpigiana”. 

Quante persone hanno partecipato alla cena e quanto siete riusciti a raccogliere?
“Hanno partecipato 150 persone, tra cui la dottoressa Adriana Borghi, primario dell’Unità operativa di Pediatria e Neonatologia di II° livello del Ramazzini, Cecchini e una delegazione di macellai di Mirano di Venezia. L’incasso della serata è stato di 4.650 euro”.

Come è nato il sodalizio tra a Macelleria Papotti e Dario Cecchini?
“Mio padre, Roberto, e Dario Cecchini sono amici da anni. Da quando è nato il gruppo di Butchers for children ci sentiamo spesso. Organizzare eventi in tutta Italia è molto impegnativo, ma la soddisfazione di poter fare tanto per i bambini, supera ogni fatica. Molto spesso alle feste incontriamo ragazzi malati di leucemia, tumori o altre patologie infantili… sapere che tu, nel tuo piccolo, puoi essere d’aiuto per sopperire al loro dolore, è il motore che ci permette di andare avanti e fare sempre di più”. 

Chi volesse partecipare alla cena del 19 cosa deve fare?
“Per partecipare basta prenotarsi facendo una telefonata al numero 059.660558, oppure scrivere al nostro gruppo Facebook:
www.facebook.com/groups/papottimacelleria/?ref=ts”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here