I numeri del terremoto a Carpi

0
95

Le domande di Contributo Autonoma Sistemazione (C.A.S.) presentate da nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione sono ad oggi 1.175; domani, martedì 10 luglio, è l’ultimo giorno nel quale è possibile rivolgersi al punto di raccolta delle richieste presso la palestra delle scuole elementari Da Vinci, in via Giusti 52, dalle 8 alle 14.
Possono presentare domanda tutte le famiglie che abbiano l’abitazione di residenza dichiarata INAGIBILE O NON FRUIBILE, già alloggiate in albergo, Campo tende o in un Centro di accoglienza comunale. Il Contributo di Autonoma Sistemazione consiste nell’erogazione di un contributo economico mensile di: 100 euro per ogni componente del nucleo familiare anagrafico (con contributo aggiuntivo di 200 euro per ogni componente con più di 65 anni di età o con un’invalidità non inferiore al 67%) e 200 euro per i nuclei formati da una sola unità; il Contributo potrà arrivare ad un massimo di 600 euro mensili.
I cittadini ancora presenti nei diversi luoghi di accoglienza organizzati dal COC (Centro operativo comunale di Protezione Civile con sede alle scuole Da Vinci) alla data di ieri erano invece poco più di un migliaio di cui 589 in albergo; 383 invece gli aventi diritto autorizzati a restare al campo tende Basilicata nel piazzale delle Piscine. I `fragili’ (anziani non autosufficienti e disabili) attualmente seguiti dal COC sono circa 170 (compresi quelli di Novi di Modena) mentre alla palestra di Santa Croce, ultimo Centro di assistenza rimasto aperto sul territorio comunale, sono rimaste 34 persone. I carpigiani che hanno ricevuto formale ordinanza di inagibilità a seguito delle scosse di maggio sono 3.785, 1.058 dei quali, dopo aver eseguito i lavori richiesti, hanno già ricevuto la revoca. Le inagibilità reali alla data di ieri sono 2.727.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here