In 40mila han tenuto botta!

0
77

“Vogliamo cantare ancora”: questa l’esortazione lanciata tra gli applausi da Paolo Belli in apertura del concerto a favore delle popolazioni colpite dal terremoto organizzato da Radio Bruno in collaborazione con il Comune di Modena, martedì 3 luglio. Ben quarantamila, le persone che hanno gremito, con il passare delle ore, il Parco Ferrari di Modena per assistere a Teniamo botta, l’iniziativa finalizzata a raccogliere fondi per finanziare progetti mirati, con un’attenzione particolare al mondo dell’infanzia e della scuola. Presenti anche alcuni sindaci dei Comuni dove si sono registrati i danni maggiori. Uno spettacolo al quale hanno prontamente aderito molti artisti, da Emma a Francesco Renga, dagli Stadio ai Nomadi, da Dolcenera ai Modà. Sul palco, come già al Concerto per l’Emilia della scorsa settimana allo Stadio Dall’Ara di Bologna, anche cinque ragazzi incontrati da Paolo Belli nelle tendopoli dell’Emilia che hanno presentato il singolo Noi cantiamo ancora (com’é com’é): i proventi delle vendite del brano, disponibile negli store digitali, saranno devoluti per la ricostruzione di una scuola materna a Medolla e per la realizzazione di spazi dedicati ai giovani e alla musica. L’evento modenese ha permesso di raccogliere 150mila euro, ha poi annunciato il cantante-showman Belli in chiusura della maratona musicale di oltre 5 ore. Con una piccola parte dei fondi incassati finora grazie alle magliette Teniamo Botta ideate da Radio Bruno è già stato finanziato un primo progetto: il noleggio della tensostruttura che ospita 135 bambini delle scuole di Concordia, Fossa e Vallalta, in attesa da settimane di poter avere un centro estivo. 
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here