Concerto per l’Emilia

0
89

Concerto per l’Emilia è il grande concerto evento di beneficenza che si terrà a Bologna allo Stadio Dall’Ara venerdì 25 giugno. Da Emiliani per gli emiliani, musica e solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.
L’idea nasce dal cuore di tanti operatori dello spettacolo, prima di tutti Beppe Carletti leader della band Nomadi, che dopo il sisma del 20 maggio ha contattato gli artisti amici emiliani. Si è messo in moto un tam tam di telefonate e di passaparola che hanno portano nel giro di poche ore a costituire un cast prestigioso con le voci migliori del panorama musicale italiano. Ogni artista parteciperà a titolo gratuito senza percepire nessuna forma di compenso né rimborso.
Parallelamente, gli associati emiliani di Assomusica (l’associazione degli organizzatori e dei produttori di spettacoli di musica dal vivo) si sono mobilitati per organizzare l’evento mettendo a disposizione gratuitamente la loro opera, le loro conoscenze, le strutture ed il personale.
La Regione Emilia Romagna, attraverso il consigliere promotore dell’iniziativa Marco Barbieri, è da subito in prima linea per ottimizzare e per coordinare i vari settori dell’organizzazione. La scelta del luogo è obbligata: Bologna, capoluogo della regione. Per prestigio, centralità e capienza, tutti si pensa allo Stadio Dall’Ara. “Il Bologna Football Club 1909 – ha commentato il presidente Albano Guaraldi – è lieto e orgoglioso di mettere a disposizione di questo concerto di solidarietà lo Stadio Dall’Ara e i rapporti con i nostri sponsor, al fine di raccogliere la più alta cifra possibile da dedicare interamente alle terre e ai cittadini colpiti dal sisma”.  Radio Bruno si è messa immediatamente a disposizione per sostenere la campagna di comunicazione, diffondendo tramite i suoi canali il messaggio di solidarietà. Nei giorni successivi ai terremoti del 20 e 29 maggio Radio Bruno ha effettuato dirette no stop di intere giornate dando spazio agli ascoltatori colpiti dal sisma, informandoli in tempo reale sulle situazioni di criticità e sulla necessità di aiuto, mettendoli in contatto con chi si trovava nella possibilità di fornire sostegno. L’apporto fondamentale di Radio Bruno, emittente della regione vicina ai terremotati, non pregiudica però la partecipazione di altre emittenti regionali che vorranno condividere l’iniziativa e i messaggi promozionali.
Concerto per l’Emilia è un collettivo di emiliani, formato da artisti, agenzie ed enti, che si stringono al cuore dell’Emilia più colpita e danneggiata per farla rialzare e ripartire quanto prima.
Artisti e personale tecnico specializzato non percepiranno alcun compenso né rimborso. Gli allestimenti saranno importanti, in sintonia con il grande evento e con la caratura degli artisti che vi prenderanno parte.
I costi di produzione saranno ridotti al minimo, grazie all’apporto gratuito di persone, strutture e servizi. L’estrema riduzione dei costi di produzione consentirà di devolvere l’intero incasso della biglietteria – eventualmente dedotti gli oneri della Siae – in un fondo della Regione, per la destinazione integrale alle finalità di solidarietà e ricostruzione. Sarà fondamentale il ruolo delle aziende del territorio per far fronte a costi di produzione che si dovranno sostenere per realizzare l’evento, affinché nulla venga sottratto dalla vendita dei biglietti (ad eccezione degli oneri Siae). L’Emilia ha un grande tessuto produttivo di imprese di piccole medie e grandi dimensioni, Concerto per l’Emilia costituisce per loro e per tutte le aziende italiane la possibilità di compiere un atto concreto di solidarietà  per le persone colpite dal sisma ma anche per le realtà produttive danneggiate, partecipando al concerto con una donazione , con una fornitura di servizi, prodotti, acquisto di biglietti e qualsiasi altra forma di collaborazione.  Joydis a titolo totalmente gratuito ha l’incarico di agevolare e coordinare le aziende che lo vorranno.
Il biglietto costa 30 euro con scelta del settore al momento dell’acquisto: prato, distinti o curva.
I biglietti sono acquistabili dalle ore 12 di oggi, mercoledì 6 giugno, tramite il circuito Ticketone (www.ticketone.it), il circuito Booking Show (www.bookingshow.it) e tramite il circuito Charta-VivaTicket (www.vivaticket.it).
Le ticket company Ticketone, Booking Show, Charta VivaTicket hanno rinunciato a percepire ogni tipo di aggio, in sintonia con la filosofia generale del concerto, per destinare il maggior numero di risorse alla beneficenza. Per informazioni: Studio’s 059-454772.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here