Amore oltre le bandiere

0
56

Amore oltre le bandiere è il nome del Premio alla Solidarietà istituito dal Comitato della Festa del Patrono di Carpi. Il premio, che ha cadenza annuale, viene consegnato nell’ambito dei festeggiamenti per la ricorrenza del santo patrono cittadino, venerdì 18 maggio, alle 20,30 durante una serata di gala nella prestigiosa cornice del Teatro Comunale.

Un premio dedicato alla carpigiana Marianna Saltini, la mamma per antonomasia, che ha accolto tra le braccia e salvato migliaia di fanciulle abbandonate a loro stesse. Un premio che ben evidenzia il rapporto di contiguità esistente tra San Bernardino da Siena, predicatore della giustizia e della dignità della persona e Mamma Nina, figura salvifica per la nostra città. “Un premio che vuole dare un segno forte e positivo alla città – ha spiegato il presidente del Comitato Adamo Neri – e che sarà assegnato a persone o enti che si sono particolarmente distinti in attività di tutela e sostegno della donna, della maternità e dell’infanzia”.

Ad assegnare il premio sarà una commissione composta dal presidente Pierluigi Senatore, Adamo Neri, l’assessore alla Cultura del Comune di Carpi Alessia Ferrari e i rappresentanti della Fondazione Casa della Divina Provvidenza, Sergio Garuti, Tonino Zanoli e Maurizio Gasparini. Amore oltre le bandiere colma un vuoto in città, come sottolinea poi Pierluigi Senatore. “A Carpi mancava un premio dedicato alla solidarietà, un riconoscimento per tutti coloro che, quotidianamente, si occupano di aiutare il proprio prossimo.

Questo premio sarà duplice e sarà assegnato a una persona o a un ente distintosi a livello nazionale e uno a livello locale, all’interno del territorio della Diocesi di Carpi”. Il premio consiste in un contributo in denaro e in una formella originale realizzata dall’artista carpigiano Filippo Carnazza, in scagliola, tecnica che fa parte del dna della nostra comunità. Dopo Rock No war, Libera, Suor Ambrogia Casamenti e Nelson Bova, presidente dell’associazione Il Tesoro Nascosto, quest’anno il premio sarà consegnato all’associazione nazionale Crescerai per il progetto a sostegno del Centro disabili fisici di Tanjomoha in Madagascar (ritirerà il premio il testimonial Beppe Carletti, leader dei Nomadi) e all’associazione locale di solidarietà col Popolo Saharawi, Kabara Lagdaf.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here