Oggi, i sapori d’un tempo…

0
69

I sapori d’un tempo rivivono negli scatti della fotografa Marzia Lodi. La ricca e succulenta tradizione gastronomica del nostro territorio vive – e rivive – grazie a due rezdore coi fiocchi: la carpigiana Luisa Davoli e la novese Agnese Loi. “Questo progetto – ci racconta Marzia – è nato un anno fa, quando grazie a Luisa che mi ha spalancato la sua casa e Agnese con la sua gastronomia, ho iniziato a raccogliere le testimonianze fotografiche della nostra tradizione culinaria”.

Il gustoso progetto ha dato vita alla mostra fotogastronomica – dal titolo Rezdore, patrocinata dal Comune di Carpi – che sarà inaugurata sabato 5 maggio, alle ore 17, alla presenza dell’autrice, dell’assessore a Economia e Centro Storico, Simone Morelli, dello scrittore Guido Conti e della professoressa e storica Anna Maria Ori i quali hanno scritto un’introduzione al testo che accompagna l’allestimento: Rezdore – Tradizione e innovazione (Umberto Soncini editore di Guastalla).

“Un vero e proprio ricettario – continua Marzia Lodi – il cui sottotitolo esprime in poche parole l’essenza di ciò che ho tentato di rappresentare attraverso le immagini, ovvero cercare di portare la tradizione nella contemporaneità, nel vissuto di ognuno. L’arte di preparare un piatto di cappelletti o di maltagliati – rigorosamente coi fagioli (ride l’autrice) – non appartiene solo al passato. Essa rappresenta le radici di ciascuno di noi e per tale motivo deve essere recuperata. Tirare la sfoglia è un gesto antico, autentico e, quindi, attuale. La tradizione gastronomica del nostro territorio è un patrimonio da riscoprire, rivalutare. E amare”.

Una cinquantina di scatti che profumano di grano, di nebbia, di canali, di argini: perchè la nostra cucina ha il sapore della nostra terra. Un gusto genuino, verace. E mentre osserveremo Luisa e suo marito Dante cenare insieme ad alcuni amici e parenti, son certa che davanti a quel gesto comune, quotidiano e di tutti, un pensiero attraverserà la nostra mente. In una realtà frenetica e spaesante come quella che abitiamo ogni giorno, mangiare insieme alle persone che amiamo resta una delle gioie più autentiche. Un gesto piccolo, ma pieno di rassicurante intimità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here