Sfruttamento della prostituzione: arrestati due albanesi

0
170

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modena hanno tratto in arresto giovedì 20 aprile, B.S., 27enne e B.G., 29enne , entrambi di origine albanese, residenti a Carpi, nullafacenti e incensurati, entrambi responsabili di favoreggiamento della prostituzione. A seguito di un’intensa attività investigativa condotta con pedinamenti, osservazioni e controlli, i militari hanno colto, in flagranza di reato, i due cugini che, con l’utilizzo della loro auto privata, una Ford Focus, fornivano passaggi, aiuti e ausili alle ragazze su strada, accompagnandole e prelevandole sui luoghi ove veniva effettuato il meretricio. Le attività, che si inseriscono in un programma di controllo più ampio volto al controllo e prevenzione del territorio, iniziate a metà del mese di dicembre scorso, hanno messo in evidenza  come i due albanesi seguissero un iter metodico negli accompagnamenti prediligendo ragazze di origine rumena che gravitano sul tutta la via Emilia Ovest arrivando sino al confine con Reggio nell’Emilia. Giovedì notte, dopo un lungo inseguimento lungo via Emilia ovest- Bruciata, con l’ausilio di un’autoradio con i colori di Istituto e due macchine civetta, i due albanesi sono stati braccati e tratti in arresto. E’ stata poi effettuata una perquisizione domiciliare a Carpi, città nella quali entrambi i cugini dimorano, sequestrando vari oggetti riconducibili all’attività di meretricio, circa 2.500 euro in contanti suddivisi in banconote da 500, 100, e 50 poste pay, schede western union, carte di credito e cellulari. Oltre ai due arresti è stata denunciata a piede libero una donna rumena per favoreggiamento personale. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati portati presso la casa circondariale di Modena. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here