Guasto o errore umano

0
124

Anche per la carpigiana Teresa Forghieri la vita non è più la stessa. Lo scorso 25 aprile, uscita dalla messa in Duomo, la donna si era messa alla guida della sua vettura. Che cosa sia successo negli attimi successivi è ancora da chiarire. Subito dopo lo schianto, la Forghieri ha sostenuto che i comandi dell’auto non rispondevano più e di aver così perso il controllo. Come è noto nei suoi confronti è stata aperta un’inchiesta per omicidio colposo plurimo. Nel tentativo di ricostruire l’esatta dinamica dello schianto, il pubblico ministero ha disposto ben tre perizie, per cercare di capire se sia stato un guasto meccanico o elettronico a giustificare il comportamento anomalo del veicolo o se, al contrario, l’incidente sia stato provocato da un errore umano, come ci spiega l’avvocato che rappresenta i famigliari di Enzo Grossi, dottor Nicolini. “La prima perizia disposta dalla Procura di Modena è stata eseguita sull’auto a motore spento, mentre la seconda a motore acceso. Una terza perizia è invece stata fatta sulla signora Forghieri per verificare se l’anziana fosse nelle condizioni psicofisiche idonee per guidare. A fine maggio scade la proroga di sei mesi richiesta dalla Procura e con essa dovrebbe concludersi anche la fase delle indagini, solo allora potremo accedere agli atti e procedere. Quel che sappiamo ad oggi è che le due perizie sul veicolo non hanno rilevato guasti meccanici” ergo l’errore umano pare essere l’unica ipotesi possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here