Al Borgogioioso è Beatlemania

0
57

Lanciata con lo slogan Mostra with Love, Beatlemania: 50 anni con i Beatles apre i battenti il 25 marzo presso la galleria del centro commerciale Borgogioioso e darà il via in Italia – e non solo – alle celebrazioni del cinquantesimo dal primo 45 giri registrato dai Beatles nel 1962: Love me do. Un take datato 26 ottobre 1963 tanto sommario da definire la loro musica “un misto di sentimentalismo e di violenza”, ma che ha però il valore di una testimonianza: i Beatles sono rivoluzionari e si impongono da subito sulla scena nazionale e nell’arco di un paio d’anni conquistano i giovani di tutto il mondo, è più di un amore, un vero delirio, quasi una liberazione.

La mostra che ha ottenuto il patrocinio della città di Carpi è curata da Massimo Masini, collezionista e fan modenese che ha raccolto una delle collezioni più apprezzate in Italia dagli estimatori dei Beatles, sarà inaugurata il 25 marzo alle 16 e resterà esposta fino al 22 aprile. Si rivedranno, tra memorabilia, sagome e rarità, i 45 giri originali italiani, considerati quelli con le più belle copertine mai realizzate, dischi da tutto il mondo e poi riviste, giornali d’epoca, cartoline, manifesti, gadget. All’inaugurazione parteciperà Rolando Giambelli presidente dei Beatlesiani d’Italia Associati e il cantante e attore Roberto Freak Antoni, leader degli Skiantos, laureato al Dams di Bologna con una tesi sui Beatles con lo scrittore e docente Gianni Celati.

Seguirà alle 17 il Concerto tributo ai Beatles con la cover band Let it Beat di Reggio Emilia. Nell’arco del mese di apertura della mostra nella galleria del centro commerciale di Carpi tutte le domeniche alle 17 (tranne a Pasqua) si terranno altri concerti: domenica 1° aprile si esibirà il duo chitarre e voci Fre Monti, che riunisce il bassista e chitarrista Alessandro Monti e il vocalist Francesco – Fre – Monti, giovane astro nascente della musica italiana; domenica 15 aprile, sarà la volta di un altro duo, questa volta solo strumentale, We want Beatles; infine domenica 22 si chiuderà con il Borgogioioso Beat Factor: esibizione e premiazione dei vincitori tra i gruppi giovanili che avranno partecipato all’omonimo contest lanciato attraverso il social network Facebook.

L’iniziativa, ideata di concerto con l’Assessorato alle Politiche Culturali e Giovanili del Comune di Carpi, con la collaborazione di Spazio Giovani Mac’è, Zeta Factory e Radio Stella, si propone di coinvolgere le giovani band che, filmando la propria esecuzione di una cover dei Beatles e caricandola on-line, avranno la possibilità di esibirsi e vincere attrezzature musicali e altro ancora. Non mancheranno momenti di approfondimento culturale dedicati ai Beatles a al beat in versione emiliana, due gli appuntamenti in programma presso l’auditorium della biblioteca Loria: lunedì 2 aprile alle 21 l’incontro Chiedi chi erano i Beatles con il giornalista, scrittore e critico musicale Enzo Gentile e giovedì 12 aprile una serata dedicata al tema Dai Beatles al beat modenese nel corso della quale verrà presentato il volume di Masini, Avanzi di balera con l’autore e Beppe Carletti, leader e immagine dei Nomadi, gruppo tra i più amati della musica italiana.

La serata si preannuncia un vero tributo al beat nostrano che ha visto negli Anni ’60 un fiorire di gruppi tra cui spiccarono appunto i Nomadi e l’Equipe 84, ma anche solisti come Caterina Caselli o Francesco Guccini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here