Dal campo alla tavola

0
88

Da alcuni anni a questa parte anche la Corte dei Pio ha sviluppato una forte sensibilità ai temi del chilometro zero e della valorizzazione dei prodotti della terra – e non solo – del proprio territorio. Basta recarsi al mercato contadino, ogni martedì o sabato mattina, per rendersi conto di quante persone ricerchino la qualità e la stagionalità di ciò che mettono sulla propria tavola. Un’attenzione che persegue molteplici obiettivi: la salubrità di ciò che mangiamo, un prezzo giusto per le proprie tasche e quelle degli agricoltori, spesso schiacciati dalle logiche della grande distribuzione e il sostegno delle attività imprenditoriali agricole che punteggiano e arricchiscono le nostre campagne.

Da poche settimane Carpi si è arricchita di una nuova – e gustosa – opportunità, nata grazie alla volontà della Cooperativa Frutti da Favola, fondata nel 2006 da dieci aziende modenesi, di offrire una risposta concreta alla domanda crescente di qualità e salubrità che emergeva dal mercato alimentare. L’idea che sta alla base del progetto nasce dalla necessità di creare un servizio diretto al consumatore finale, in grado di offrire alimenti freschi di giornata e genuini, coltivati in ambienti sani e provenienti da aziende agricole locali, quindi a chilometro zero. A spiegarci come funziona è Davide Lugli di Corso Roma srl di Carpi, giovane società informatica – nata nel 2010, specializzata in reti di impresa, web ed e-commerce, nella quale lavorano oltre a Davide, Fausto e Giulio Cipolli, Roberto Cassanelli, Claudia Fontanesi e Roberta Oliva – che coordina il progetto della cooperativa.

“Lo scorso anno – spiega Lugli – abbiamo realizzato il sito www.fruttidafavola.it, uno strumento importante per la cooperativa, per far conoscere i propri prodotti e per educare i consumatori alla stagionalità e ai ritmi della natura. Da lì è nata una scommessa: quella di poter ordinare via web i prodotti della cooperativa e riceverli appena raccolti direttamente a casa propria, senza pagare alcuna spesa di spedizione”. Un’iniziativa unica nel suo genere, grazie alla quale ciascuno può tessere una relazione diretta col venditore, ricevendo a casa o in ufficio, tra le 18.30 e le 20.30, ogni venerdì, una scatola creata su misura per lui, scegliendo tra una vasta offerta di frutta e verdura del momento, latticini, confetture, mieli, vini…

“Prodotti appena raccolti, di straordinaria qualità, alcuni dei quali biologici, a un prezzo giusto”, continua Davide. Un servizio personalizzato, dal campo alla tavola: basta collegarsi al sito ed effettuare un ordine on-line, oppure rivolgersi allo 059.8381735. “L’iniziativa – sottolinea Lugli – oltre a promuovere una sana alimentazione e a sostenere l’economia locale, intende offrire un servizio alle famiglie numerose, agli anziani impossibilitati a muoversi e a quelle persone che non hanno tempo di recarsi al mercato contadino e finiscono inesorabilmente per fare la spesa alle 19.30 di sera, di corsa e con un’offerta scarsa in termini di qualità e prezzi”.

E, ricordiamolo sempre, scegliere di acquistare prodotti a chilometri zero, privilegiando quindi una filiera alimentare corta, significa anche voler bene all’ambiente, riducendo l’uso di materiali plastici per il packaging e l’inquinamento causato dal trasporto a livello nazionale e internazionale dei prodotti alimentari.

Per info: 059.8381735 o www.fruttidafavola.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here