Vigilanza all’ospedale di Carpi, l’azienda ci prende in giro  

0
59

Questa la nota integrale che l’azienda Usl ha diramato pochi minuti fa sulla scelta di ridurre, a partire da domani, 1° marzo, il servizio di vigilanza dell’ospedale di Carpi, da 24 a 8 ore. “La scelta è sicuramente difficile e sofferta. E’ il frutto di una rigorosa analisi, che non può essere indipendente dalla disponibilità di risorse economiche, che ha portato l’Azienda Usl di Modena a passare a una presenza di 8 ore, dalle 11 alle 19, della vigilanza.L’adeguamento è avvenuto dopo avee sentito il parere anche dei responsabili del Pronto Soccorso e del Servizio Tossicodipendenze e si è scelto di concentrare l’utilizzo del servizio in quella fascia oraria perché maggiore è la presenza di persone. Va comunque aggiunto che rimane un servizio notturno di emergenza attivabile a chiamata e che contrattualmente prevede che entro 45 minuti arrivi sul posto una pattuglia della vigilanza. Resta comunque sullo sfondo un tema di carattere più generale che coinvolge l’intera comunità e in particolare gli enti locali. Garantire l’ordine pubblico a chi spetta? La presenza di una guardia giurata davvero risolve il problema o incide prevalentemente sulla sicurezza percepita? Il buon senso fa dire che ognuno deve dare il proprio contributo, forze dell’ordine, polizia municipale, Azienda Usl, se però le risorse son insufficienti tutto si complica”. Mancano le risorse? E allora come mai il direttore generale Caroli ha finanziato iniziative superflue e costose come i famosi robot di Baggiovara o la pletora di consulenti in San Giovanni del Cantone, mentre poi non si è in grado di assicurare la continuità di un servizio basilare e indispensabile, come farebbe un qualsiasi buon padre di famiglia? Non può essere sempre Carpi a pagare per scelte aziendali discutibili e per colmare la voragine ancora aperta costituita dai debiti di Baggiovara, coi suoi 20 milioni di euro di deficit nell’esercizio 2011. Rivogliamo la guardia giurata di Coopservice h24!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here