La comunicazione positiva

0
63

Reinterpretando un vecchio detto inglese, potremmo definire Good news is perfect news il motto del convegno dal titolo La comunicazione positiva organizzato sabato 18 febbraio presso il Teatro Comunale dal Distretto 108 Tb dei Lions Clubs, e che ha visto la partecipazione di numerosi membri del distretto lionistico. Un tema, quello della comunicazione positiva, che in pochi osano trattare ma che permette di riflettere su una modalità comunicativa che costituisce un importante strumento di innovazione sociale e di sviluppo economico, e di cui occorre far sempre più pratica nella vita quotidiana per migliorare la vita stessa.

Nel corso del convegno relatori del calibro di Francesco Alberoni, sociologo di fama mondiale, e di Antonio Gaspari, noto giornalista e scrittore, hanno messo in evidenza l’importanza della presenza di notizie positive nei mass media. In pratica, non sono più soltanto le famose tre “s” di sangue, sesso e soldi a far notizia e a catalizzare l’attenzione del pubblico, ma anche le belle notizie devono occupare un ruolo di rilievo nei mezzi di comunicazione di massa.

Secondo Francesco A. Ferraretti, il governatore del Distretto 108 Tb dei Lions Club, “la comunicazione positiva veicolata attraverso la stampa e gli altri mezzi di informazione è fondamentale per lo sviluppo di ogni comunità e contribuisce al delinearsi di una società più collaborativa, produttiva e solidale”. Anche Claudio Pirondi, presidente del Comitato Organizzatore ritiene che “la comunicazione positiva sia una risorsa fondamentale che può migliorare i rapporti umani, prevenire certi comportamenti illeciti e rafforzare la coesione sociale”.

Troppo spesso assistiamo in televisione a scene di inaudita violenza, arroganza e volgarità e ci domandiamo se sia davvero necessario insistere così tanto su scandali sessuali e dettagli cruenti e sanguinosi. Ebbene, molto probabilmente non lo è affatto, e anzi la visiona continua di tali episodi potrebbe incidere negativamente sulla formazione etica delle nuove generazioni. Il professore Alberoni, autore di numerosi saggi e articoli nel campo della comunicazione e delle relazioni interpersonali, ritiene utopistico l’attuarsi di un’informazione che tratti prevalentemente fenomeni di carità e cooperazione, ma ritiene comunque che la comunicazione positiva, anche quella non verbale ma che si esplica mediante il linguaggio del corpo, sia una modalità di interazione in grado di migliorare le relazioni interpersonali in ogni fase dell’esistenza.

Per Gaspari, un bravo giornalista non deve prescindere dall’impegno quotidiano di cercare, scoprire e scrivere tutto ciò che c’è di buono, bello e vero intorno a noi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here