A Fossoli c’è un autobus che va a piedi

0
57

Per fare movimento. Imparare a circolare. Esplorare il proprio quartiere. Diminuire traffico e inquinamento. Insieme per divertirsi. Bambini più allegri e sicuri di sè. Un buon esempio per tutti.
Svegliarsi per bene e arrivare belli vispi a scuola. Otto buone pratiche: una per ogni iniziale del progetto Piedibus. Che cos’è? Ci aiuta a scoprirlo Stefano Covezzi, membro dell’associazione genitori della Scuola elementare Gasparotto di Fossoli. “Dal primo giorno di quest’anno scolastico – ci spiega – a Fossoli è entrato in funzione quuesto progetto che consiste nel fare andare a scuola i bambini a piedi. Nonostante il freddo di questi giorni, i bimbi partecipano volentieri: Ad oggi contiamo circa una dozzina di passeggeri al giorno”. Il Piedibus è un autobus che va a piedi. E’ formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da due adulti, un “autista” davanti e un “controllore” che chiude la fila.
Il Piedibus, come un vero autobus di linea, parte da un capolinea e seguendo un percorso stabilito raccoglie passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino, rispettando l’orario prefissato.

Il Piedibus viaggia col sole e con la pioggia e ciascuno indossa un gilet rifrangente. Lungo il percorso i piccoli chiacchierano tra loro, imparano cose utili sulla sicurezza stradale e si guadagnano un po’ di indipendenza. Accanto ai benefici derivanti da una “sana passeggiata, dalla sperimentazione di un certo grado di autonomia e dal rispetto delle regole dettate da un servizio gestito da un adulto che non è il proprio genitore – aggiunge Covezzi – considerato l’alto tasso di inquinamento del nostro territorio, con Piedibus pensiamo di dare il nostro piccolo contributo al miglioramento della qualità dell’aria tramite la riduzione del numero di auto in circolazione”.

Piedibus che è una realtà attiva in molti paesi del mondo è il modo più sicuro, ecologico e divertente per andare e tornare da scuola. Il Piedibus può nascere in ogni scuola dove ci siano genitori disponibili a farlo decollare. La Scuola elementare Gasparotto di Fossoli è un bellissimo esempio cui guardare: speriamo che anche a Carpi ci siano genitori che trovino – magari a turno – il tempo e la voglia di cimentarsi in questo progetto dai contorni decisamente green e dalla conseguenze alquanto salutari. Qualche esempio? Meno auto che congestionano l’entrata delle scuole, abbassamento delle polveri sottili nell’aria e, perchè no, bimbi un po’ più magrolini e responsabilizzati. Mica bruscolini.

L’adulto “controllore” compila un “giornale di bordo” segnando i bambini presenti ad ogni viaggio.

Anche i bambini che abitano troppo lontano per raggiungere la scuola a piedi possono prendere il Piedibus, basterà che i genitori li portino ad una delle fermate.

Altri dettagli sul piedibus si possono trovare sul sito www.piedibus.it oppure telefonando allo 059.650975  –  328.3763390

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here