Una Miss alla Corte dei Pio

0
306

Il sogno di diventare la prossima Miss Italia, per Lidia Lekova, continua. Nata il 6 ottobre 1992, Lidia frequenta l’Istituto Meucci e, il prossimo settembre, comincerà l’ultimo anno di scuola che la porterà a prendere il diploma di ragioniera. Alta 1 metro e 78, snella e dal portamento raffinato, la giovane è stata recentemente incoronata Miss Modena: un passo in più verso le pre-finali della 72sima edizione del più famoso concorso di bellezza. Con maturità e, forse, con un pizzico di incredulità, nonostante la sua giovane età, Lidia mostra di non lasciarsi sopraffare da facili ambizioni di successo, mantenendo ben saldi i piedi per terra e riconoscendo che la strada è irta di ostacoli. L’abbiamo incontrata – tra una selezione e l’altra – per parlare di questa eccezionale, e quanto mai imprevista, avventura.
*b*Parlaci di te.+b+
“Sono nata in Bulgaria, a Varna. Con i miei genitori ci siamo trasferiti a Carpi quando avevo 7 anni. Mi sono ambientata presto e devo dire che mi sono sempre trovata benissimo”.
*b*Come hai deciso di partecipare alle selezioni di Miss Italia?+b+
“Non volevo partecipare, ma tutti mi spronavano a tentare, cercando di convincermi che sarebbe andato tutto bene. Quindi ho pensato che magari non sarei arrivata in finale, ma tanto valeva provare. Alla fine mi sono decisa e mi sono iscritta tramite Internet. Ho quindi fatto la prima selezione a Reggio Emilia, grazie alla quale mi sono aggiudicata la fascia di Miss Wella Professional. Qualche settimana fa, invece, sono diventata Miss Modena”.
*b*I tuoi cari sono stati contenti di questa decisione?+b+
“Decisamente sì. Sia i miei genitori che il mio fidanzato, Stefano Bassoli, mi hanno appoggiata moltissimo. Stefano, a dire il vero, è diventato un po’ più geloso. Ha paura che possiamo allontanarci a causa di questa esperienza, ma non credo possa succedere: stiamo insieme da poco più di un anno e mi sento sicura del nostro rapporto di coppia”.
*b*Qual è il tuo giudizio su questa esperienza?+b+
“Non esprimo giudizi, per scaramanzia. Confesso, però, che a questo punto vorrei arrivare a Montecatini Terme. Posso comunque dire che il giudizio è positivo: ho fatto molte amicizie e l’ambiente mi piace molto”.
*b*Se il sogno dovesse proseguire o, al contrario, fermarsi qui, cosa farai?+b+
“Se dovessi procedere nelle selezioni e arrivare alle prefinali nazionali sarei molto soddisfatta. Per me questo rappresenta un sogno. In caso contrario, non importa: questa rimane – e rimarrà – un’esperienza straordinaria”.
*b*Cosa vorresti fare da grande?+b+
“Mi piacerebbe frequentare la facoltà di Giurisprudenza. Mi piace moltissimo il diritto: spesso, quando non ho nulla da fare, anziché leggere un libro qualsiasi leggo il codice civile. I miei amici mi prendono per matta, ma io amo questa materia! Tuttavia ammetto che il mondo dello spettacolo mi attira molto: vorrei diventare modella o entrare nel mondo dello spettacolo, in particolare in televisione. Se non riuscirò in questo intento, comunque, studierò diritto”.
*b*Nell’ambito di Miss Italia è possibile stringere amicizie?+b+
“Certo! Ci si immagina che noi partecipanti siamo tutte una contro l’altra: assolutamente no. Dietro le quinte si stringono tantissime amicizie che continuano anche al di fuori delle selezioni. Con molte ragazze, anche adesso, continuo a sentirmi e durante le gare, dietro le quinte, ci aiutiamo l’un l’altra. Non pensavo, ma è proprio così”.
*b*Sei bellissima. Ma un difetto ce l’hai?+b+
“Sono molto testarda: se voglio qualcosa, devo assolutamente raggiungerlo. Il che, oltre a essere un pregio, può diventare un difetto se portato all’eccesso. Ho altri difetti, ma dovresti chiederlo al mio ragazzo…”.
Lidia Lekova dedica la fascia di Miss Modena alla sorella che, per motivi di salute, non ha potuto a sua volta partecipare alle selezioni per Miss Italia. In bocca al lupo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here