Carpi, allontanato un clandestino

0
44

E’ stato trasferito al CIE di Modena, per il successivo rimpatrio nel paese di origine, un cittadino nigeriano del 1968, clandestino sul territorio nazionale. Il provvedimento nato da controlli congiunti di Polizia di Stato e Polizia Municipale delle Terre d’Argine di Carpi a seguito di segnalazioni dei condomini residenti nello stesso edificio. Il nucleo “familiare” dell’uomo era costituito dalla sua compagna, di origine nigeriana ma ora cittadina italiana, e da una figlia di sei anni, figlia della donna. I precedenti controlli avevano fatto emergere una grave situazione di disagio della bimba, che viveva in un ambiente sporco e pericoloso per la sua salute, oltre a un rapporto conflittuale con i “genitori”, che sfociava spesso in liti violente. In più occasioni la bimba si “aggrappava” agli operatori per non restare con i due. I Servizi Sociali del Comune si sono quindi attivavano per risolvere la situazione e, per il bene della minore, hanno allontanato la bambina. L’uomo, che aveva perso il diritto al permesso di soggiorno e viveva di espedienti, soprattutto questue moleste nei pressi di supermercati e negozi, liti spesso in stato etilico con altri “accattoni” aveva anche tentato di ottenere la cittadinanza italiana cercando di provare, inutilmente, la paternità della figlia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here