L’orrore toccato con mano

0
138

Spensierati alla partenza nel caos della stazione ferroviaria, i 600 studenti hanno raggiunto Auschwitz. Hanno visitato il museo storico, alle baracche di ricevimento, alle camere a gas e ai forni crematori di questo luogo tristemente famoso del terrore nazista. Si tratta di un viaggio nella memoria e per la memoria, di un percorso didattico che le scuole partecipanti hanno intrapreso già nei mesi scorsi e che portano avanti fino alla fine dell’anno scolastico. I ragazzi sono invitati a riflettere, incontrarsi, dialogare, lavorare insieme, nella speranza che in futuro crimini di tale portata non debbano più avere luogo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here