Il cordoglio del Sindaco Luisa Turci

0
111

«In questo momento al centro dei nostri pensieri e dei nostri sentimenti ci sono le due vittime, Begm Shnez e la figlia Nosheen. A nome mio e di tutti i cittadini di Novi esprimo profondo cordoglio per la morte della cara signora Shnez e solidarietà alla giovane Nosheen, alla quale auguro una pronta guarigione. Ma dichiaro anche tutta la mia indignazione: ancora una volta, indipendentemente dalle ragioni che possono aver scatenato la violenza omicida, è stato impedito alle donne di decidere e di scegliere”.
Questa vicenda terribile ci dice che dobbiamo lavorare di più sulla ricerca dell’integrazione, consapevoli che si tratta di un processo lungo e difficile che non ammette scorciatoie. Pensare di risolvere tutto – come vorrebbe la Lega – con il pugno di ferro e la tolleranza zero non solo è velleitario ma pericoloso perché rischia di riprodurre all’infinito le condizioni che sono all’origine della violenza: ovvero la separatezza e la chiusura della comunità straniere. Se non vogliamo che la violenza dei padri padroni continui a dettare legge dobbiamo aprire le porte di quelle comunità, dialogare con loro, aiutarle a liberarsi dal peso di una cultura patriarcale che mantiene le donne in condizione di sudditanza rispetto all’uomo».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here