Protesta della Cgil in Piazza Martiri e all’Ospedale

0
144

Un presidio per protestare contro la manovra finanziaria che prevede tagli per 25 miliardi di euro.
Nella serata di martedì 22 in piazza Martiri, sotto il Portico del Grano, in concomitanza con l’evento musicale del Radio Bruno Estate, la Cgil di Carpi promuove un’iniziativa di sensibilizzazione verso i cittadini, in particolare i giovani che saranno presenti a migliaia, sui tagli imposti dalla manovra finanziaria, l’attacco ai diritti del lavoro, la disoccupazione che anche a Carpi raggiunge livelli elevatissimi.
Una manovra che colpisce le fasce deboli e non tocca i redditi alti. Per Carpi è prevista una riduzione di spesa di circa 2 milioni di euro nel 2011 e di almeno 4 milioni per il 2012, che andranno ad incidere inevitabilmente sulla quantità e qualità dei servizi essenziali (anziani in difficoltà, asili nido e scuole materne, mense scolastiche, trasporti ecc.), vanificando in questo modo anche gli sforzi messi in campo dalla Fondazione Cassa di Risparmio Carpi e dalla Amministrazione per fare fronte alla crisi.

Nello stesso giorno di martedì 22 giugno si svolgerà un presidio anche davanti all’ingresso dei Poliambulatori (piazzale Donatori di Sangue) dalle ore 10 alle ore 13 con distribuzione di volantini per sensibilizzare i cittadini sugli effetti dei tagli decisi dalla manovra finanziaria del
Governo. Una manovra che la Cgil considera “iniqua e sbagliata”, che grava pesantemente sui lavoratori del comparto pubblico e peggiora i servizi ai cittadini.
Il Governo ha deciso di tagliare 2,5 miliardi al servizio sanitario nazionale, di ridurre in 3 anni circa 156.000 unità di personale tra personale medico e infermieristico, licenziare circa 20.000 precari della sanità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here