Novità nello staff del Sindaco Righi che conferma Stefano Artioli

Eliminata la figura del portavoce, si aggiungono due incarichi fiduciari al coordinamento per i progetti speciali e alla partecipazione

0
2426

Cambia l’assetto organizzativo delle unità a supporto degli organi di governo della città per volontà del Sindaco Riccardo Righi che ha diversamente strutturato l’organigramma mantenendo invariato il numero delle persone che, tra dipendenti comunali e incarichi a tempo determinato conferiti dal Sindaco, restano otto.

Nella precedente legislatura l’ufficio di Gabinetto era costituito dal Capo di Gabinetto e da quattro istruttori amministrativi che componevano la segreteria del Sindaco e degli Assessori, all’Ufficio Stampa erano assegnati due addetti e il Sindaco Bellelli aveva nominato un portavoce.

Il Sindaco Righi ha rivoluzionato l’assetto senza toccare i numeri: ha eliminato la figura del portavoce e trasformato l’Ufficio Stampa da ufficio di secondo livello a ufficio di staff prevedendo la presenza di un solo addetto. Nell’Ufficio di Gabinetto, al Capo Gabinetto e ai quattro istruttori che compongono la segreteria, si aggiungono due funzionari. Il primo avrà funzioni di coordinamento per i progetti speciali, supporterà il Sindaco nel monitoraggio e nell’analisi degli obiettivi di mandato; il secondo si occuperà dei rapporti con la Città e con i cittadini singoli ed associati, nonché della partecipazione e gestirà la comunicazione politica, anche attraverso i profili e gli strumenti digitali e social, in raccordo con la comunicazione istituzionale dell’Ente.

Per la nomina del Capo di Gabinetto e dei funzionari inseriti nell’Ufficio di Gabinetto, il Sindaco Righi ha espresso la volontà di avvalersi della possibilità di incaricare fiduciariamente le persone che ricopriranno quei ruoli per la necessità di un forte legame di fiducia e di consonanza politica mentre si riserverà di individuare la figura da inserire nell’ufficio stampa mediante un avviso pubblico.

E il Capo di Gabinetto l’ha già individuato confermando nel ruolo Stefano Artioli che anche per i prossimi cinque anni assisterà alle riunioni della Giunta Comunale con funzioni referenti, fornirà supporto al Sindaco per lo svolgimento di funzioni e prerogative proprie coadiuvandolo nell’organizzazione dei lavori della Giunta e nei rapporti con i singoli Assessori, supporterà il Sindaco nell’esercizio delle sue funzioni politico-istituzionali, curerà le relazioni interistituzionali e internazionali; assicurerà la gestione del Cerimoniale del Sindaco e l’assistenza agli organi istituzionali per manifestazioni pubbliche, incontri, convegni, visite ufficiali.

Per la figura del Capo di Gabinetto è previsto un trattamento economico di 83.500 euro annui mentre per i funzionari il trattamento economico complessivo è di 32.300 annui.

Sara Gelli