Via Bersana, ricorso al Tar per il passaggio dei mezzi agricoli

A porre il problema sono coloro che coltivano i campi a granoturco, vite e soprattutto barbabietole perché nel periodo della raccolta utilizzano grossi mezzi agricoli che da sempre percorrono il breve tratto di via Bersana per arrivare a Traversa San Giorgio.

0
752
via Meloni di Santa Croce

Restano fermi sulle loro posizioni che rivendicano con determinazione perché, dopo mesi di incontri, nulla è cambiato: il progetto della Fondazione Cassa di Risparmio relativo al sottopasso in via Traversa San Giorgio, indispensabile per garantire l’accesso in sicurezza di pedoni e ciclisti al Parco Santacroce, prevede modifiche alla circolazione che, per alcuni residenti di via Bersana, sono inaccettabili. In particolare, non ci sarà più la possibilità di immettersi in Traversa San Giorgio da via Bersana e, contestualmente, sarà interdetta la svolta in via Bersana a chi proviene da via Traversa San Giorgio.

A porre il problema sono coloro che coltivano i campi a granoturco, vite e soprattutto barbabietole perché nel periodo della raccolta utilizzano grossi mezzi agricoli che da sempre percorrono il breve tratto di via Bersana per arrivare a Traversa San Giorgio.  Le alternative ci sarebbero ma non vengono considerate tali dagli agricoltori perché via Meloni di Santa Croce è ritenuta pericolosa e per arrivare su via Mulini c’è il doppio di strada, 1,2 chilometri.

A indispettirli parecchio è stato il fatto che nessuno li ha informati delle modifiche, di cui sono venuti a conoscenza per caso, e nessuno li ha coinvolti: per questo si sono sentiti prevaricati e hanno insistito per fare valere le loro ragioni durante una serie di incontri che si sono tenuti in Comune dallo scorso mese di ottobre. Non avendo ottenuto risposte entro i termini prefissati sono passati ‘alle maniere forti’ e hanno fatto ricorso al Tar, non perché contrari al sottopasso ma per far valere le loro ragioni .

Preso atto che non c’è stata un’apertura rispetto alla possibilità di riservare ai residenti il transito dei mezzi lungo via Bersana fino all’imbocco di Traversa San Giorgio, il ricorso non è stato ritirato. Il giudizio cautelare per la sospensione dei lavori è previsto per l’11 luglio dopodiché ci sarà da attendere la sentenza del Tar.