Parco della Resistenza, “i mozziconi di sigaretta sono ovunque”

Puntuale, come ogni anno, torna però a far discutere la scarsa pulizia delle aree verdi pubbliche, spesso legata all’inciviltà e alla maleducazione di chi le vive quotidianamente. Tra i rifiuti maggiormente presenti, tanto piccoli quanto inquinanti, vi sono i mozziconi di sigaretta.

0
525

L’estate è alle porte, le temperature sono salite e i parchi cittadini diventano una meta per giovani, anziani e famiglie per trascorrere un poco di tempo all’aria aperta, godendo della frescura e dell’ombra degli alberi. Puntuale, come ogni anno, torna però a far discutere la scarsa pulizia delle aree verdi pubbliche, spesso legata all’inciviltà e alla maleducazione di chi le vive quotidianamente. Tra i rifiuti maggiormente presenti, tanto piccoli quanto inquinanti, vi sono i mozziconi di sigaretta. Tra le segnalazioni giunte in Redazione ve ne è una relativa alle condizioni del Parco della Resistenza, quello di fronte al cimitero urbano per intenderci.

“Io faccio abitualmente Plogging – racconta una nostra concittadina – e per due domeniche consecutive ho raccolto i mozziconi gettati a terra ma il lunedì la situazione era tornata esattamente come prima. Mi domando come mai gli operatori ecologici che passano ogni giorno non ripuliscano i vialetti e le aree in prossimità di tavoli e panchine dai mozziconi. Sono convinta che servano maggiori controlli e più sanzioni da parte degli agenti di Polizia Locale. I parchi sono un bene comune e in quanto tali da preservare.

I comportamenti incivili, come lasciare sui tavoli lattine, bottiglie o i contenitori del cibo consumato in loco, devono essere puniti”.