Ironman Austria, applausi per Cristiana Bulgarelli

Gara stupenda la sua. Ha affrontato 3,8 km di nuoto, 180 km in bicicletta e 42,195 km di corsa, cioè la distanza della maratona, facendo registrare un tempo finale che mai avrebbe pensato, 12:44:00.

0
1979

La grande passione del triathlon condivisa in famiglia ha consentito l’impresa: Cristiana Bulgarelli si è guadagnata il titolo di mamma IronMan di Carpi gareggiando in Austria a Klagenfurt domenica 16 giugno. Gara stupenda la sua. Ha affrontato 3,8 km di nuoto, 180 km in bicicletta e 42,195 km di corsa, cioè la distanza della maratona, facendo registrare un tempo finale che mai avrebbe pensato, 12:44:00.

Era il suo sogno nel cassetto, “una pazzia”, realizzata grazie al supporto di Alex Bertoncelli, “l’altra metà del mio cielo”. Uniti dalla passione del triathlon, Alex e Cristiana hanno organizzato la vita di questi ultimi mesi in funzione degli allenamenti per affrontare questa gara dura, difficile, soprattutto ‘di testa’ ma, commenta Cristiana, “sono arrivata col sorriso, non stremata”.

I ringraziamenti di Cristiana vanno anche a Gaga, allenatore ‘senza eguali’ che ha predisposto tabelle studiate alla perfezione.

Nel percorso che Cristiana ha condiviso con le persone a lei più vicine non poteva mancare il figlio Federico, “la mia peste e il mio orgoglio più grande. Invece di uscire con gli amici, mi segui in queste giornate interminabili, per chi non partecipa direttamente alle gare. Durante tutto il percorso facevo il conto alla rovescia dei chilometri che mi separavano da voi, perché non c’è integratore che possa essere paragonato alle vostre urla e al vostro tifo”.