Vent’anni di acqua, pigmenti e sperimentazione spesi insieme nel nome dell’arte

L’artista carpigiana Lorena Ghizzoni dal 2004 organizza corsi di acquerello. Per celebrare il ventennale presso la Saletta della Fondazione Cr di Carpi di Corso Cabassi, dal 24 al 30 maggio, arriverà la mostra 2004-2024: 20 anni di acquerello insieme. Un’occasione preziosa per ammirare le opere di Lorena Ghizzoni e dei suoi allievi (vernissage sabato 25 maggio, alle 17,30).

0
714

“Vorrei dire tanto su ciò che mi ha lasciato questo tempo trascorso con i pennelli immersi nell’acqua. Abbiamo partecipato ai tuoi corsi pensando, grazie ai tuoi insegnamenti, di poter riempire di colore ed energia un foglio bianco Ognuno ha lavorato con passione ed entusiasmo per vent’anni e oggi prosegue con dedizione nella consapevolezza che senza di te questo non sarebbe stato possibile”.

A parlare è un’allieva dell’artista carpigiana Lorena Ghizzoni, acquerellista che quest’anno ha raggiunto un importante traguardo, ovvero vent’anni di insegnamento. Lorena infatti, sin dal 2004, organizza in città corsi di acquerello per condividere la sua arte con altri. 20 anni di acqua, pigmenti e sperimentazione spesi insieme nel nome della bellezza e della potenza dell’arte. E per celebrare questo ventennale, dopo aver fatto tappa in una galleria di Modena, presso la Saletta della Fondazione Cr di Carpi, in corso Cabassi, 4,  dal 24 al 30 maggio, arriverà la mostra 2004-2024: 20 anni di acquerello insieme. Un’occasione preziosa per ammirare le opere di Lorena Ghizzoni e dei suoi allievi (vernissage sabato 25 maggio, alle 17,30, alla presenza delle autorità cittadine e l’introduzione del professor Gian Michele Spaggiari). Quella di Lorena Ghizzoni è un’arte tanto raffinata quanto scarna, dove, “il segno e la forma hanno lasciato il posto al colore. Le pennellate fluide e ampie corrono oltre i confini, alla ricerca di qualcosa di inesplorato, creando sfumature imprevedibili, colature inaspettate.

Tra le pareti dello storico palazzo della Fondazione, l’acqua – fil rouge dell’esposizione – farà splash, tra spruzzi, schizzi e scie vaporose… “Sono davvero soddisfatta – sorride Lorena – e incredula per aver raggiunto questo risultato. Aldilà delle mostre fatte, la gioia più grande per me è quella legata al rapporto umano, a quanto abbiamo condiviso insieme. L’auspicio dunque è ora quello di poter festeggiare le nozze d’argento…”.

Jessica Bianchi