Fondazione Fossoli, Manuela Ghizzoni è la nuova presidente

Prende le consegne alla guida dell’ente da Pierluigi Castagnetti. Vicepresidente Maria Cleofe Filippi. Nuovi consiglieri Andrea Ballestrazzi e Marco Steiner, confermato Fabio Montella.

0
506
Manuela Ghizzoni

È Manuela Ghizzoni la nuova Presidente della Fondazione Fossoli, l’ente memoriale che gestisce il Campo di Fossoli, il Museo Monumento al Deportato e l’ex Sinagoga di Carpi. Prende le consegne da Pierluigi Castagnetti, alla guida della Fondazione per gli scorsi due mandati. Vicepresidente è stata confermata Maria Cleofe Filippi, mentre consiglieri sono Andrea Ballestrazzi, Fabio Montella e Marco Steiner.

Storica e ricercatrice presso l’Università di Bologna, Ghizzoni è stata anche Assessore alle Politiche culturali del Comune di Carpi, nonché, in qualità di parlamentare, Presidente della Commissione Cultura e istruzione alla Camera dei Deputati. Durante il proprio mandato parlamentare si è particolarmente impegnata nelle politiche a favore del sapere, dell’istruzione e della formazione, in quanto risorse decisive per lo sviluppo sociale, civile ed economico del Paese. È stata anche vicepresidente dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri – Rete degli Istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea. Si ricorda che, da Statuto, al Comune di Carpi compete la nomina di tre Consiglieri (Ghizzoni, Montella e Steiner), mentre un Consigliere ciascuno spettano alla Fondazione CR Carpi e all’Associazione Amici del Museo Monumento al Deportato (rispettivamente Ballestrazzi e Filippi). “Sono onorata – dichiara Manuela Ghizzoni – di poter rappresentare la Fondazione Fossoli, una realtà importante e preziosa, a livello non soltanto italiano. Naturalmente, se l’ente gode di attenzione e riconoscimenti a livello europeo, lo si deve all’importanza e all’unicità dei siti che è chiamata a tutelare e valorizzare, al costante lavoro di ricerca e all’instancabile opera di divulgazione che negli anni è stato portato avanti per impulso del Presidente Castagnetti, al quale vanno i miei sentiti ringraziamenti per i risultati raggiunti, così dello staff, guidato dalla Direttrice Marzia Luppi. Insieme alla Vicepresidente Filippi e ai consiglieri Ballestrazzi, Montella e Steiner continueremo a portare avanti, animati dalla passione della Memoria, ma senza mai rinunciare al rigore della storia, i valori di democrazia, libertà e umanità che proprio a Fossoli, nell’abisso del secondo conflitto mondiale e della Shoah, hanno saputo germogliare. La nostra attenzione sarà rivolta a sostenere interventi culturali per non dimenticare cosa  accade quando vengono meno questi principi fondamentali, che vanno difesi, ora più che mai, in un mondo e in un’Europa in cui preoccupanti venti di guerra e odio tornano a soffiare potenti”.