La benzina resta alta, al self in autostrada a 2,019 euro

Assoutenti, la benzina aumenta nonostante il calo del petrolio

0
485

La benzina è stabile oggi ma resta comunque su livelli elevati. Secondo l’aggiornamento quotidiano del Mimit la verde al self in autostrada è a 2,019 euro al litro, il gasolio (sempre modalità self) a 1,928 euro. Il gpl servito a 0,842 euro, il metano a 1,528 euro. Tra le regioni, la benzina verde in self più a buon mercato si trova nelle Marche con un prezzo medio di 1,924 euro al litro, la più costosa in Puglia e Basilicata (1,968 al litro). In provincia di Bolzano si registra il prezzo più elevato a 1,982.

“Rispetto a maggio un pieno di verde costa 6,6 euro in più, 13,2 cent al litro, mentre il rincaro è di 8,9 euro per il gasolio, +17,7 cent al litro. Le casse statali stanno guadagnando miliardi di euro attraverso Iva e accise grazie agli aumenti. E l’aumento degli ultimi giorni si
verifica nonostante il calo del petrolio, le cui quotazioni sono scese sia per il Brent che per il Wti”. E’ quanto si legge in una nota di Assoutenti.

“Ribadiamo – prosegue – la richiesta al governo di intervenire con effetto immediato, sfruttando gli extra profitti incamerati negli ultimi mesi grazie alle tasse sui carburanti per un deciso taglio delle accise che pesano su benzina e gasolio. È necessario poi capire cosa avvenga nei vari passaggi di filiera dei carburanti per accertare come possano i listini schizzare alle stelle anche quando, come in questi giorni, il prezzo del petrolio scende”.