Dieci giovani ipovedenti ucraini ospiti a Carpi al Nazareno

Dieci bambini e ragazzi ipovedenti provenienti da Boyarka, nei pressi di Kiev, di età compresa tra i 7 e i 16 anni, sono arrivati a Carpi. La Giunta ha stanziato 13.755 euro, somma necessaria per consentire il loro soggiorno (più due accompagnatori) presso la rete della Cooperativa Nazareno dove è in corso, in questi giorni, anche il campo organizzato dal Lions Carpi Host con giovani provenienti da ogni parte del mondo tra cui un carpigiano non vedente.

0
708

Dieci bambini e ragazzi ipovedenti provenienti da Boyarka, nei pressi di Kiev, di età compresa tra i 7 e i 16 anni, sono arrivati a Carpi. La Giunta ha stanziato 13.755 euro, somma necessaria per consentire il loro soggiorno (più due accompagnatori) presso la rete della Cooperativa Nazareno dove è in corso, in questi giorni, anche il campo organizzato dal Lions Carpi Host con giovani provenienti da ogni parte del mondo tra cui un carpigiano non vedente.

In questi mesi – commenta il sindaco Alberto Bellelli – abbiamo constatato con gioia un grande coinvolgimento collettivo a sostegno dei nostri amici di Boyarka con in prima fila le associazioni di volontariato carpigiane promotrici di attività e progetti di aiuto e sostegno. Nell’ambito di tale partecipazione, è nata l’idea di invitare dieci ragazzi ipovedenti per farli partecipare al campo inclusivo in corso. Un’occasione per far vivere loro un’esperienza di comunità importante, a maggior ragione per chi da mesi si trova a vivere quotidianamente il dramma della guerra”.